Attualità Viaggi

Diario di bordo: Dresda, la Firenze dell’Elba

I luoghi da non perdere per un bel weekend in città

Ci sono poche città affascinanti come Dresda, un centro le cui origini risalgono ai tempi del Medioevo, e oggi capitale dello stato tedesco della Sassonia.

Dresda può essere considerata come una delle mete più affascinanti della Germania, anche per via della sua particolare collocazione, sulle rive del fiume Elba, e rappresenta dunque una meta obbligatoria per gli amanti delle bellezze estere.

In autunno e in inverno questa località dà il meglio di sé, per via di eventi come il foliage, e in generale per i colori che mostra proprio durante questa stagione.

Organizzare la partenza

Il periodo migliore per visitare Dresda è settembre, dato che è uno dei mesi ideali dal punto di vista del clima e la città si impreziosisce dei colori dell’autunno.

Bisogna, però, fare attenzione, perché a settembre il tempo può essere imprevedibile, quindi è da mettere in conto il rischio di pioggia e acquazzoni.

In valigia vanno dunque inseriti anche dei capi in grado di proteggerci, come una giacchetta e un k-way. Capitolo calzature: siccome Dresda è grande e bisognerà camminare per diverse ore, sarà necessario avere un paio di scarpe come le Hogan, ad esempio: comodissime, ma anche molto raffinate e perfette per le città.

Tornando alla valigia, cos’altro mettere? Possibilmente capi comodi, come i leggins, e altri un po’ più ricercati, come un paio di pantaloni eleganti. Infine, sì alle t-shirt, anche quelle a maniche lunghe che possono tornare utili nei giorni più freschi.

Le attrazioni da non perdere nel corso di una gita di un weekend.

Il Palazzo reale

Una delle mete imperdibili a Dresda è il Palazzo reale, un luogo utilizzato nei secoli passati come punto di incontro per i giochi, i festeggiamenti e i tornei organizzati dalle famiglie della nobiltà sassone. Purtroppo, oggi possiamo ammirare soltanto la ricostruzione del palazzo, dato che venne interamente distrutto dai bombardamenti del 1945. Ad ogni modo, si tratta di un edificio magnifico, imponente e iconico.

Shlossplatz

La Shlossplatz è una delle piazze più belle di Dresda: anzi, è la piazza per eccellenza. Si tratta, infatti, del cuore della città, ed è un esempio architettonico davvero mirabile. Sono pochi i luoghi che possono competere con questa piazza, anche per via della sua collocazione strategica, che la pone a ridosso delle attrazioni più visitate di Dresda (come il già citato palazzo reale).

Großer Garten

Senza dubbio uno dei luoghi più magici di Dresda. Ci si trova di fronte, infatti, ad una sconfinata distesa di verde, con prati a non finire e un bellissimo palazzo botanico, insieme ad un edificio barocco che da solo meriterebbe una visita.

Chi si reca a Dresda in autunno non può davvero perdersi questo gioiello, per via di fenomeni magici come il foliage e dei magnifici colori del Großer Garten.

Pinacoteca dei Maestri Antichi di Dresda

Dalle bellezze architettoniche alla natura, nella lista delle meraviglie di Dresda va inserito anche un museo, ovvero la Pinacoteca dei Maestri Antichi.

Si tratta di una struttura che ospita alcune delle opere d’arte europee più importanti, fra quadri e incisioni, e appartenenti a qualsiasi epoca storica o corrente artistica. Si passa infatti dal barocco al rinascimento, includendo opere italiane, francesi, spagnole e ovviamente tedesche.

L’opera assolutamente imperdibile ospitata dalla Pinacoteca? Il dipinto della Madonna Sistina di Raffaello.

In conclusione, Dresda offre mille scuse per convincerci a scoprire una città unica nel suo genere, fatta di arte e di natura, di cultura e di storia.

Tags

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi