Maggio 18, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Di fronte alla scarsità d’acqua, “tutti dovrebbero stare attenti a non sprecare acqua inutilmente”, ricorda un idrogeologo.

“Tutti dovrebbero prendersi cura dell’acqua, non sprecare acqua inutilmente”, Lo ha ricordato martedì 10 maggio a franceinfo Violaine Bault, idrogeologa del Bureau of Research in Geology and Mining (BRGM), mentre 15 dipartimenti sono ancora in allerta o allerta per siccità in Francia, sollevando preoccupazioni per le riserve idriche sotterranee. postura ‘Molto contraddittorio’ A seconda della regione, osserva Violaine Bault, con strati e livelli più o meno ricaricati “preoccupante” Soprattutto in Provenza-Alpi-Costa Azzurra. E anche se presto cade una pioggia battente, sarà “già troppo tardi” perché abbia effetto “a livello delle acque sotterranee”L’idrogeologo aggiunge.

>> Siccità: segui il quartiere

franceinfo: Ci sono differenze regionali nello stato delle riserve idriche?

Bullone di violino: Sì, ci sono differenze regionali. Innanzitutto, la ricarica è stata molto bassa quest’inverno, nel periodo in cui solitamente le falde acquifere vengono ricaricate. Quindi abbiamo una gran parte dei livelli che ora sono al di sotto della pari. La situazione è molto contraddittoria. È più lusinghiero nel sud-ovest, specialmente in Occitania, dove ha piovuto negli ultimi due mesi e quindi la falda freatica è stata ricaricata. E al nord abbiamo falde acquifere più inerti e capaci di rispondere meno all’assenza di pioggia. Altrove, i livelli sono più allarmanti, in particolare in Provenza-Alpi-Costa Azzurra a sud della Drôme, in Vandea, nella Charente e fino a Torino, dove quest’inverno ha piovuto molto poco.

Dovremmo preoccuparci dello stato di queste riserve? Quali potrebbero essere le conseguenze?

Le conseguenze si possono già vedere attraverso le decisioni provinciali che limitano l’uso dell’acqua. E dovresti sapere che la maggior parte delle grandi falde acquifere francesi regolano il flusso dei fiumi. Quindi durante l’estate, quando non piove, se c’è sempre acqua nei ruscelli, è perché proviene dalle falde acquifere. Pertanto, se i livelli delle falde acquifere sono bassi, hanno difficoltà a ricaricare i corsi d’acqua. Di conseguenza, anche i fiumi stanno diminuendo con l’effetto su animali e piante.

READ  Un méga-tsunami au Chili a force les populations à rester éloignées des cotes pendant 1.000 ans !

La pioggia battente di maggio aiuterà o è già troppo tardi?

È sempre utile perché aiuta a inumidire il terreno e ad alimentare la vegetazione. Ciò consente agli agricoltori di non irrigare, non pompare le acque sotterranee. Poi, a livello delle falde acquifere, era già troppo tardi, poiché durante la primavera e l’estate cadeva così poca acqua che era riuscita a infiltrarsi nelle falde acquifere.

Quali soluzioni consigliate per risparmiare acqua? Dovremo risparmiare di più in futuro?

BRGM è pieno. Supportiamo i Servizi dello Stato e il Ministero della Trasformazione Ambientale in tutte le decisioni e le previsioni per l’estate. Dovremo rivedere il nostro consumo di acqua. Questo è stato fatto per diversi decenni, in particolare con i programmi delle agenzie idriche. Ma in realtà, tutti dovrebbero stare attenti con l’acqua e non sprecare acqua inutilmente.