Agosto 13, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Devo cambiare corsia in caso di ingorghi? Alcuni consigli per prendere una decisione

è il vacanze, grande giornata di partenza… Dopo qualche chilometro, ti ritrovi in ​​coda, incastrato tra due auto, a velocità di lumaca. È frustrante e inizi una discussione con i tuoi compagni di squadra sulla strategia da seguire: rimanere in fila con pazienza? cambia rotta? Uscire dall’autostrada? Mettere in pausa e riavviare più tardi? C’è molto di cui discutere, che può diventare un po’ frenetico quando la nostra pazienza viene messa a dura prova.

La decisione non è semplice e dipende solo dalle impressioni. La coda sembra andare più veloce, le strade più piccole sembrano facilitare la guida e fare una pausa sarebbe meno frustrante ma potrebbe ritardare l’arrivo. Le previsioni da vari mezzi di navigazione, come Google Maps, sono molto scarse. Come prendi un risoluzione ragionevole?

Cambiare corsia, una buona idea sbagliata

Un’idea è di usare teoria delle code. Ciò consente di modellare matematicamente i processi di attesa e ottenere formule che aiutano a prendere decisioni. Proviamo ad esplorare le diverse alternative. Il più semplice, appunto: cambiare corsia. Un modo per progettare la situazione è considerare ogni coda sull’autostrada come una coda. I conducenti possono scegliere di cambiare corsia in qualsiasi momento. Quindi è un “problema di instradamento” per le code parallele.

Donald Redelmeyer e Robert Tibcherani hanno mostrato nel 1999 che generalmente compaiono code in autostrada Portate identiche a lungo termineindicando che il cambio di corsia non fa nulla statisticamente (o più precisamente che l’accelerazione istantanea sarà compensata dalla decelerazione in seguito).

Hanno anche dimostrato che i conducenti sopravvalutano la velocità delle corsie dove non sono. Questa illusione si verifica perché i conducenti attribuiscono maggiore importanza al non essere sorpassati dagli altri veicoli chi li ha oltrepassati. Sapere che questo effetto è un placebo può incoraggiare i conducenti a resistere alla tentazione di cambiare corsia.

READ  La façon dont vous serrez le poing révélera quelque ha scelto de caché sur vous

Un incidente cambia tutto

Tuttavia, ci sono due casi in cui la selezione in coda può essere appropriata. Il primo è quando un incidente riduce il numero di corsie a cui i veicoli possono accedere. In questo caso, a volte viene data una leggera priorità alle auto che non hanno bisogno di cambiare corsia. Ciò si traduce in un flusso migliore in questa coda. Ricerche recenti sulle code con regole di priorità mostrano che una coda non prioritaria può esserlo Dal 20 al 30% più lento dalla coda prioritaria.

Se ci sono due file della stessa dimensione, è meglio unire la fila che ha appena visto partire un veicolo.


Consiglio se hai una visione: mettiti nella linea che non si interromperà sulla scena dell’incidente. Se non hai la vista (questo è spesso il caso), conta che l’auto avanzi inizialmente allo stesso livello in cui si trova in un’altra linea. Più avanzi davanti a te, più è probabile che la sua serie di vittorie sia più veloce. Stai attento con quello; Il Il contrasto gioca un ruolo. La coda può essere momentaneamente più veloce e poi rallentare.

in secondo luogo asse Quindi: aspetta un po’ prima di cambiare corsia. Se noti che un divario di almeno venti veicoli tende a rimanere (o aumentare) tra di voi, potrebbe essere il momento di cambiare corsia.

Prendi la linea più corta

La seconda opzione per la corsia è nella tariffa del traffico Autostrade. Ciò si traduce generalmente in tempi di attesa più brevi rispetto agli incidenti, ma può essere utile scegliere saggiamente il percorso.

In via prioritaria, e senza conoscere la vita utile, è spesso preferibile scegliere la linea più corta in termini di numero di veicoli. Per migliorare il processo decisionale, soprattutto per due code della stessa dimensione, è necessario avere un’idea della velocità del servizio di ciascuna coda. Ottenere tali statistiche è Difficile da implementare nella pratica.

Uno studio mostra che lasciare un’auto può essere un segno di una linea Velocità del flusso più veloce. Il motivo deriva dal rischio di blocco. Gli studi hanno dimostrato che alcuni tempi di servizio possono essere troppo lunghi e che avere un tempo di servizio troppo lungo aumenta il rischio di audit Un altro servizio molto lungo più tardi. Pertanto, lasciare l’auto fornisce informazioni su un servizio breve e una coda sbloccata. Pertanto, se ci sono due code della stessa dimensione, è meglio unire la fila che ha appena visto partire un veicolo.

Riposarsi?

Se il GPS indica che il traffico è troppo intenso, puoi semplicemente scegliere di fare una pausa se appare un’area di sosta sull’autostrada e riprendere la strada più tardi. Questo tipo di strategia è tipico nei call center dove i clienti Prova a chiamare durante le ore non di punta.

I viaggi che consumano meno carburante non sono necessariamente i più brevi.


Una semplice formula di teoria dei giochi in coda lo rende possibile Decidi se una pausa è appropriata. Occorre trovare un equilibrio tra il tempo di pausa e il tempo guadagnato evitando gli ingorghi e, in generale, questo guadagno è ponderato dal “costo psicologico” della rottura e dal costo della benzina. Quindi sta a te confrontare l’inconveniente di ritardare leggermente l’orario di arrivo con il prezzo della benzina.

Il mio assistente di navigazione suggerisce di fare un piccolo percorso…

L’ultima alternativa è percorrere piccole strade. Dopo un certo periodo di attesa, questo ha senso, ma attenzione, i costi del carburante possono aumentare con i chilometri percorsi. Il Preferisci un viaggio più lungo Potrebbe essere correlato a una preferenza per un servizio più lento negli studi in attesa.

Per capire l’idea, supponiamo di essere il primo cliente Da una coda con due operai. Il primo agente serve i clienti in 2 minuti mentre il secondo agente ha bisogno di 5 minuti per eseguire il servizio.

Se il proxy veloce è occupato e il proxy lento è disponibile, non sceglierai di unirti al proxy lento, perché lascerai il sistema dopo 5 minuti in attesa che il proxy rapido sia disponibile e lascerai il sistema dopo 4 minuti (2 minuti di attesa e 2 minuti di servizio).

Se non sei il primo cliente, ma il secondo cliente in coda, allora sceglierai il proxy lento, perché con il proxy veloce lascerai il sistema dopo 6 minuti (attendendo 2 servizi per 2 minuti e altri 2 minuti per voi servizi).

Il processo decisionale è simile alla selezione dei sotto-metodi. È necessario verificare che il tempo di percorrenza totale sia inferiore rispetto alle tratte minori. In particolare, il tempo di percorrenza su piccole strade dovrebbe essere molto più breve e meno costoso affinché la benzina scelga questa alternativa. Tieni presente che le nuove funzionalità di Google Maps ti consentono di scegliere un file Viaggi a risparmio di carburante. Questi metodi non sono necessariamente i più brevi.

Insomma, scegliere la coda giusta è un problema piuttosto razionale. Le scelte sbagliate derivano da decisioni rapide e sentimenti negativi. Trascorrendo il tempo, con un po’ di intuizione e alcune formule matematiche, probabilmente arriverai a destinazione più velocemente del previsto.

Bene un viaggio!

Questo articolo è stato ripubblicato da Conversazione Licenza Creative Commons. imparare perarticolo originale.