Campania Cava de' Tirreni EVIDENZA video

Croce, uova di Pasqua in palio per automatizzare le campane della chiesa

Don Mario: “Un segnale di speranza e un’occasione di coinvolgimento della comunità. Momento difficile per tutti”

Cava de’ Tirreni. Organizzare una pesca di beneficenza per raccogliere i fondi per automatizzare il controllo delle campane. In palio due enormi uova di Pasqua. E’ l’idea promossa dalla comunità parrocchiale di Santa Croce in vista della Santa Pasqua.

A raccontarci l’iniziativa è il parroco, don Mario Luciano

“Lo scopo della raccolta benefica – ci dice – non è solo quello di modernizzare il sistema per azionare le campane, ma anche di donare alla comunità parrocchiale un segnale di speranza in questo momento così difficile dovuto all’emergenza sanitaria”.

La chiesa della frazione montana ancora oggi si serve delle corde calate dal campanile per far suonare l’unica campana presente.

“La nostra parrocchia – ci spiega Don Mario – è probabilemente l’unica ancora a Cava de’ Tirreni che suona le campane con il lavoro delle funi. Oggi questo non è più fattibile, abbiamo bisogno di una riprogrammazione elettrica delle campane, così abbiamo pensato a questa iniziativa quando ci hanno donato queste uova di cioccolato. A noi non interessa tanto l’importo che sarà raggiunto, ma il coinvolgimento della comunità, affinché si senta partecipe della ristrutturazione della nostra parrocchia. La cosa bella è che chi ha già acquistato il biglietto della lotteria ci ha fatto sapere che, qualora dovesse vincere, aprirà le uova qui in parrocchia per vivere un momento condiviso, naturalmente secondo le possibilità dettate dalle restrizioni delle norme anti Covid. La nostra è più che una comunità. E’ una famiglia allargata”.

Il sorteggio si terrà il prossimo 4 aprile, in occasione della Santa Pasqua. L’augurio dei parrocchiani è che, entro il 9 maggio, in occasione della festa di Sant’Elena, copatrona della frazione, le campane possano nuovamente risuonare per la gioia dell’intera comunità.

Leggi anche: Cava de’ Tirreni piange la scomparsa di padre Antonio D’Urso

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi