Febbraio 3, 2023

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Cristiano Ronaldo era frustrato per essere stato messo in panchina contro la Svizzera e stava per minacciare di lasciare la selezione portoghese

Ma se non mostra nulla davanti alle telecamere, allora Ronaldo non apprezzerà questa scommessa in panchina. Questo giovedì, il giornale Registrati Sganciato una bomba: furioso quando ha saputo che non avrebbe iniziato la partita, Cristiano Ronaldo avrebbe minacciato di lasciare immediatamente la selezione. Ma alla fine il giocatore si sarebbe calmato e si sarebbe tirato indietro, consapevole dell’impatto negativo che una decisione del genere avrebbe avuto sull’organico portoghese che potrebbe sperare di andare lontano in questo Mondiale.

Informazioni smentite dalla Federcalcio portoghese (FPF) che ha confermato che Ronaldo non ha mai minacciato di lasciare la nazionale.

Prima pagina del quotidiano portoghese Record giovedì 8 dicembre. © dott

Un fastidio che è ancora profondo

Entrando in partita con 17 minuti dalla fine contro l’Helvetii, Cristiano Ronaldo è stato in grado di giocare nella squadra portoghese. Ma non è ancora riuscito a segnare nessun gol nella partita a eliminazione diretta della Coppa del Mondo. Da quel momento in poi è stata la delusione a regnare per CR7 al fischio finale. Se dopo la partita saluta i tifosi sugli spalti, Ben presto è tornato, da solo, negli spogliatoi, lasciando i compagni a festeggiare questo stravagante successo sul campo..

Dalla Juventus al Portogallo passando per il Manchester United: la retrocessione di Cristiano Ronaldo

Il giorno successivo, una nuova polemica ha scosso il Pallone d’oro del quintetto. Secondo le informazioni del quotidiano O Jogo, Ronaldo non si sarebbe allenato all’aperto con le riserve, come di solito accade. Nonostante nessun problema di infortunio, il 37enne avrebbe preferito restare a casa per una seduta più leggera con la riunione dei portatori.

Una situazione che fa reagire il Portogallo

Comunque sia, l’atteggiamento negativo di Cristiano Ronaldo per diversi giorni ha fatto parlare molto tra i lustiani. Dopo la convincente vittoria sulla Svizzera, Fernando Santos ha ricevuto i complimenti della stampa nazionale per aver scelto di mettere in panchina CR7 a favore del giovane Ramos. “The Beginning of an Era: After Cristiano”, è stato titolato da Record nell’edizione del mercoledì mentre A Bola ha affermato che “la stella della squadra era il collettivo”.

READ  Finestra di mercato (01/21): Tuchel ha un'idea in testa

Perché Bernardo Silva si è rifiutato di festeggiare con i suoi compagni durante il primo gol del Portogallo contro la Svizzera (video)

Se ex giocatori di selezione come Sergio Conceicao o Ruben Amorim provano a difenderlo, visto il suo status”Difficile in questo momento e talvolta facile da criticare”Altri sono delusi dal suo comportamento.

Questo è particolarmente vero per l’ex nazionale e compagno di Ronaldo Jose Fonte. L’ex difensore ritiene che “La squadra gioca meglio senza di lui”..

“Devi essere sincero: il solo fatto di essere in campo inconsapevolmente e automaticamente costringe gli altri giocatori della squadra a giocare per lui ea dargli sempre la palla”.ha aggiunto l’ex giocatore del Lille che crede che anche dalla panchina, con un atteggiamento positivo, possa essere un serio vantaggio per il Portogallo in questo Mondiale:Ronaldo sarà sempre Ronaldo, e per il Portogallo è molto positivo avere un giocatore così che può stare in panchina, perché può intimidire gli avversari che lo vedono entrare.