Febbraio 8, 2023

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

COVID-19: il vaccino di richiamo non sarà più raccomandato per tutti i Quebec | Corona virus

Nell’ambito di questa nuova strategia di vaccinazione, le dosi di richiamo continueranno a essere fornite gratuitamente a chiunque desideri riceverle, ma la sanità pubblica le consiglierà solo a gruppi target.

Non vogliamo davvero che le persone sotto i 60 anni ricevano un’iniezione ogni sei mesi.cita la fonte che ha partecipato alle discussioni.

La sanità pubblica ha ricevuto pochi giorni fa il parere della Commissione per l’immunizzazione del Quebec (CIQ), parere che condivide. Non sono escluse modifiche dell’ultimo minuto, da qui all’annuncio pubblico sono ancora in corso scambi con la Presidenza del Consiglio dei Ministri, secondo le nostre informazioni.

Il 65,6% dei Quebec di età pari o superiore a 18 anni è adeguatamente vaccinato, il che significa che ha ricevuto due dosi di vaccino e una dose di richiamo. (foto d’archivio)

Foto: Radio Canada/Ben Nelms

Secondo diverse fonti concordanti, il Dipartimento della Salute vuole limitare la sua raccomandazione alle persone che sono a rischio di complicanze e che non hanno mai contratto il COVID-19. Si consiglia a queste persone di ricevere un’ulteriore dose di richiamo sei mesi dopo aver ricevuto l’ultima dose.

I gruppi ad alto rischio sono le persone di età superiore ai 60 anni RPA o dentro CHSDpersone immunocompromesse o in dialisi, operatori sanitari, donne incinte e adulti che vivono in aree remote o isolate.

Secondo la nuova raccomandazione, anche le persone ad alto rischio che hanno contratto la malattia possono fare a meno del richiamo nei prossimi mesi, se lo desiderano, a condizione che la vaccinazione sia completata (due dosi e un richiamo). Fatta eccezione per gli immunocompromessi che dovrebbero sempre ricevere un richiamo.

Si consiglia alle persone che non hanno completato la vaccinazione di base, che abbiano o meno il COVID-19, di ricevere le tre dosi richieste, soprattutto se sono a rischio di complicanze.

Per tutte le persone adeguatamente vaccinate, indipendentemente dal fatto che subiscano o meno un attacco di COVID-19, al momento non sarà richiesta alcuna dose.

Legault seguirà le raccomandazioni

Interrogato mercoledì dalla stampa parlamentare all’Assemblea nazionale, il primo ministro François Legault ha dichiarato: Seguiremo le raccomandazioni di salute pubblica.. Ha spiegato che il ministro della Salute Christian Dubi è in contatto con quest’ultimo.

« Io, confesso, ci sono, che non ho parlato con loro nei giorni scorsi, ma seguiremo le raccomandazioni di sanità pubblica. »

Citazione da François Legault, Premier del Québec

Da parte sua, Christian Dubi ha dichiarato: Continuiamo a seguirlo con il Dr. Luke Boileau [directeur national de la santé publique]Ci risentiamo la prossima settimana.

Secondo gli esperti

Da qualche giorno gli esperti dei media mettere in discussione l’importanza di una dose di richiamo per tutti, Anche nel contesto Nuova variante derivata da Omicron.

Le nuove raccomandazioni della sanità pubblica del Quebec sono “giustificate”, secondo Alain Lamarre, professore e ricercatore in virologia e immunologia presso l’Istituto nazionale per la ricerca scientifica (INRS).

Ritratto di Alain Lamarre circondato da bottiglie e fiaschi in laboratorio.

Alain Lamarre è professore e ricercatore di virologia e immunologia presso l’INRS.

Foto: cortesia: INRS

Stiamo vedendo che le persone adeguatamente vaccinate che sono state infettate da COVID hanno un’immunità molto efficace.lui spiega. Non c’è molto vantaggio nell’ottenere una dose extra in termini di protezione contro le malattie.

« Vediamo l’effetto protettivo per le persone in questo momento. Completare alla vita eterna Essere vaccinati ogni cinque o sei mesi non porterà molti benefici a queste persone. »

Citazione da Alain Lamarre, professore e ricercatore in virologia e immunologia presso l’Istituto Nazionale di Statistica

La maggior parte delle persone ha contratto il COVID, persino l’Omicron, un virus simile a quello che circola oraLui ricorda. Questo è ciò che cambia il gioco.

Raccomandazioni CIQ E la sanità pubblica vale per l’inverno e la primavera del 2023. Nulla esclude che una dose di richiamo si renda necessaria a lungo termine per l’intera popolazione in caso di peggioramento della salute o insorgenza di una nuova variante.

Martedì, il Quebec ha riportato 16 nuovi decessi e 616 ricoveri direttamente correlati al COVID-19, di cui 30 in terapia intensiva.