Campania Cronaca Salerno

Covid-19, dal 19 maggio screening di massa in Costiera Amalfitana

Reale: “Al primo posto la sicurezza che abbiamo sempre garantito”

“Dal 19 maggio screening di massa in Costiera su tutto il territorio più di 2000 tamponi: dal personale di pubblica utilità agli operatori del trasporto pubblico, dagli addetti alle vendite agli operatori turistici”.  A comunicarlo è Andrea Reale, sindaco di Minori e delegato alla Sanità della Conferenza dei Sindaci della Costiera Amalfitana.        

“In Costiera Amalfitana – spiega Reale – prima la sicurezza e poi la ripartenza. Sottoporremo a tampone tutti gli operatori turistici, personale di pubblica utilità a sostegno dell’emergenza, le associazioni di volontariato a sostegno dell’emergenza, gli operatori ecologici e del trasporto pubblico, gli operatori per la vendita e la distribuzione dei beni di prima necessità e tutte le imprese.   Una Task Force di esperti tra i quali virologi affiancherà passo, passo, le amministrazioni comunali nelle scelte da adottare.  In collaborazione con l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno effettueremo oltre 2mila tamponi in tutta la Costiera Amalfitana per assicurarci che tutto sia sotto controllo. Vari comuni della Costiera non hanno registrato casi di Coronavirus ma è nel nostro stile garantire il più possibile soprattutto la sicurezza. Lo abbiamo sempre fatto e continueremo a farlo”.

Si inizia da Maiori martedì 19 maggio

“Inizieremo il 19 maggio – ha proseguito Reale – a Palazzo Mezzacapo a Maiori dove si effettueranno i tamponi dalle ore 9 fino ad esaurimento. Toccherà ai tamponi proposti dai Comuni di Maiori, poi Minori e Tramonti. Mercoledì 20 maggio si proseguirà a Scala, presso il plesso scolastico Beato Fra Gerardo Sasso con i tamponi proposti dai Comuni di Scala, Atrani, Ravello e dalla Comunità Montana e sempre dalle ore 9 ma fino alle ore 13. Giovedì 21 maggio si effettueranno operazioni di screening presso il Municipio di Amalfi. Dalle ore 9 alle 14 i tamponi proposti dai Comuni di Amalfi, Furore, Conca de Marini.  Venerdì 22 maggio, si inizierà alle ore 9 e 30, presso il Polo Ambulatorio di via Pasitea a Positano con i tamponi proposti dai Comuni di Positano e di Praiano.  Infine sabato 23 maggio le operazioni si svolgeranno presso la Scuola Elementare di Bomerano ad Agerola con i tamponi proposti dal Comune di Agerola. Poi la Fase 3 riguarderà invece tutte le attività produttive. E’ fondamentale che qualunque turista dovesse venire lo possa fare il più possibile in sicurezza.  Per noi è fondamentale la sicurezza, poi stiamo pensando al rilancio”

Una Costiera Amalfitana appena sfiorata dal Coronavirus che punta sulla sostenibilità e tutela del territorio.

“Comuni come ad esempio Minori – ha concluso Reale – non hanno avuto per nulla casi di Coronavirus mentre alcuni, tranne Vietri, hanno fatto registrare 1 caso ed inoltre si trattava di cittadini non della Costiera Amalfitana. Su tutto il territorio abbiamo da subito operato con forti azioni di sanificazione degli ambienti e non solo delle strade.  Inoltre abbiamo lavorato e stiamo ancora lavorando sulla messa in sicurezza dei costoni e soprattutto dei canali fluviali essenziali nella sedimentazione delle spiagge”.        

Aggiungi un commento

Cosa aspetti? Dicci la tua!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi