Luglio 22, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Cosa porta questo nuovo sistema alle auto, che sarà implementato dal 7 luglio 2024?

Cosa porta questo nuovo sistema alle auto, che sarà implementato dal 7 luglio 2024?

Si chiama Global Safety Regulator 2 (GSR2) ed entrerà in vigore domenica 7 luglio Porta molti cambiamenti all’interno delle nostre auto influenzando diversi aspetti.

Lanciato il 7 luglio 2022 per i veicoli nuovi certificati, si applica ora a tutti i modelli venduti in Europa, in attesa… La terza parte è prevista per il 7 luglio 2026. Le modifiche apportate sono così significative che molti modelli escono dal catalogo dei produttori. In effetti, sono necessari sviluppi Richiede molti investimentiCome ad esempio nell’ingegneria elettronica.

Andranno così in pensione la Porsche Macan, la Renault Zoe, la Twingo, la Suzuki Ignis e la Toyota GR86. L’Alpine A110 ha diritto ad un differimento, a condizione che la sua produzione non superi i 1.500 esemplari all’anno. Così la Berlinette diventerà ancora più rara…

Lo scopo di questo regolamento europeo è migliorare la sicurezza stradale, e quindi la sicurezza delle nostre auto. Vediamo così equipaggiamenti, ad alcuni noti, apparire a bordo di tutte le nuove auto:

  • Accensione automatica delle luci di emergenza
  • Avviso di perdita di attenzione
  • Avviso di velocità eccessiva
  • Aiutaci a restare in pista
  • Adattamento intelligente della velocità
  • Rilevamento ostacoli in retromarcia
  • Frenata d’emergenza automatica

Data logger e attacchi informatici

Iscriviti alla newsletter di Karadisiac

Ricevi tutte le notizie sull’auto

L’indirizzo email fornito in questo modulo è trattato da GROUPE LA CENTRALE in qualità di titolare del trattamento.

Questi dati vengono utilizzati per inviarti informazioni sulle nostre offerte, novità ed eventi (newsletter, avvisi, inviti e altre pubblicazioni).

Se lo accetti, questi dati saranno trasferiti ai nostri partner, in qualità di titolari del trattamento, per consentirti di ricevere le loro comunicazioni in formato elettronico.

READ  Quale "geolocalizzazione" Ford vuole installare nelle sue auto per impedirti di guidare troppo velocemente?

Avete il diritto di accesso, rettifica e cancellazione di questi dati, il diritto di limitazione del trattamento, il diritto di opposizione, il diritto alla portabilità dei vostri dati e il diritto di proporre reclamo a un’autorità di controllo (in Francia, CNIL). Puoi anche revocare in qualsiasi momento il tuo consenso al trattamento dei tuoi dati. Per saperne di più sul trattamento dei tuoi dati: www.caradisiac.com/general/confidentialite/

Sebbene la preoccupazione per una maggiore sicurezza sia legittima, alcuni avvisi possono diventare rapidamente fastidiosi su base quotidiana, come l’avviso di velocità eccessiva. La normativa però prevede che ci sia Possibilità di disabilitarne alcuni. Ma come farlo dipende da un produttore all’altro. Se Renault è abbastanza intelligente da raggruppare queste funzioni in un unico comando (con preprogrammazione nel computer di bordo dell’auto), allora questo non è il caso, ad esempio, di Toyota. È necessario “deselezionare” gli avvisi uno per uno e Soprattutto dopo ogni inizio.

Un nuovo apparecchio solleva interrogativi: il data logger. Tuttavia, quest’ultimo viene utilizzato solo nel contesto dell’incidente perché contiene dati come La decelerazione o la velocità del veicolo al momento della collisione. Sono esclusi i dettagli del veicolo, i dati sulla posizione, le informazioni sul conducente, la data e l’ora dell’evento. Questa è memoria “volatile” ovvero viene sostituita in base alla strategia di registrazione.

Questo standard GSR2 contiene anche una sezione sulla struttura del veicolo stesso poiché i crash test laterali diventano più seri, soprattutto a livello di apertura e cerniere delle porte.

Si noti inoltre che le auto devono essere meglio armate contro gli attacchi informatici. Ciò significa che ogni produttore deve essere in grado di identificare, reagire e rispondere Correggi qualsiasi attacco informatico. Una misura gradita nel mondo automobilistico sempre più connesso. Infine, tutte le auto devono essere predisposte per installare un immobilizzatore antialcol.

READ  Tablet dei primi sintomi? È iniziata l'era delle pillole anti-Covid

L’Unione Europea spera che grazie a tutte queste nuove misure e misure future, ciò accada Prevenire 25.000 morti entro il 2038 Ridurre il rischio di infortuni.