Dicembre 7, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Contro il delta, un’infezione precedente che proteggerebbe più della vaccinazione | pandemia di coronavirus

Contro la variante delta, le persone non vaccinate che avevano precedentemente contratto il Covid-19 erano più protette rispetto alle persone che erano state appena vaccinate, secondo uno studio delle autorità sanitarie statunitensi pubblicato mercoledì. Nonostante tutto, “la vaccinazione rimane la strategia più sicura” contro la malattia, come hanno sottolineato i Centers for Disease Prevention and Control (CDC) pubblicando questi dati. Infatti, contrarre la malattia ti espone a gravi complicazioni, mentre i vaccini si sono rivelati molto sicuri ed efficaci.




Questo studio è stato condotto anche prima che le dosi di stimolanti diventassero ampiamente disponibili e prima dell’emergere della variante Omicron, che ora rappresenta oltre il 99% dei nuovi casi negli Stati Uniti. Quindi è possibile che le carte siano attualmente modificate. Tuttavia, questi risultati forniscono gli elementi essenziali per una migliore analisi delle differenze tra l’immunità acquisita dai vaccini o dopo l’infezione.

Modalità di accesso non delta

Le autorità sanitarie hanno indagato sui casi a New York e in California da fine maggio a novembre 2021. Delta è diventata la maggioranza negli Stati Uniti a fine giugno. Per tutto il periodo analizzato, le persone meno protette sono state quelle che non erano state vaccinate e non avevano avuto la malattia in passato. Ma prima di Delta, le persone che erano state vaccinate e non avevano mai contratto il Covid-19 erano protette meglio delle persone che non erano state vaccinate ma erano già infette. Dopo l’arrivo di Delta, la relazione è stata invertita.

Lo studio, all’inizio di ottobre, ha analizzato i rischi di cattura del delta rispetto a quelli dei soggetti più a rischio, cioè le persone che non erano state vaccinate o contagiate in passato. Pertanto, le persone che sono state vaccinate (ma mai infettate) hanno un rischio sei volte inferiore di contrarre la malattia in California e circa cinque volte inferiore a New York. Ma quel rischio è stato ridotto ancora di più per le persone che erano state precedentemente infettate (ma non vaccinate): di 29 in California e di 15 a New York. Analizzando i rischi del ricovero, questa volta solo in California, i ricercatori hanno riscontrato un’analoga inversione tra i due periodi.

READ  Des soldats russes trahissent leur position en draguant une Ukrainienne sur Tinder

Come lo spieghiamo?

“Ciò potrebbe essere dovuto a una diversa stimolazione della risposta immunitaria” derivante dall’incontro con il vero virus o vaccino, spiega il CDC. Gli autori dello studio aggiungono che questa inversione “ha coinciso con l’inizio dell’immunosoppressione indotta dal vaccino in molte persone” prima delle dosi di richiamo. Il CDC osserva che il lavoro su Delta in altri paesi “ha anche dimostrato una maggiore protezione per individui precedentemente infetti, vaccinati e non vaccinati, rispetto alla sola vaccinazione”. Hanno sottolineato che sono necessari ulteriori studi per verificare la robustezza della protezione conferita dall’infezione contro ciascuna delle varianti, incluso Omicron.