Campania Politica Salerno

Cittadella giudiziaria di Salerno, qualcosa si muove

cittadella giudiziaria salerno
foto di Massimo Pica

In aprile 2016, il senatore Franco Cardiello (FI) aveva richiesto al Ministro della Giustizia Andrea Orlando lumi rispetto ad alcuni interventi urgenti per il settore Civile del Tribunale ordinario di Salerno i cui uffici sono sia all’interno della Scuola elementare “Vicinanza” sia in via Papio. Nelle scorse ore sono arrivate le risposte del Ministro diffuse dal Senatore Cardiello.

Salerno. Entro fine 2016, avranno ionizio le operazioni di trasloco di alcuni uffici del Settore civile del Tribunale di Salerno dalla scuola “Vicinanza” e da via Papio nei nuovi locali posti nella Cittadella Giudiziaria. La notizia arriva da Ministero della Giustizia e si apprende leggendo la risposta all’interrogazione dello scorso 14 aprile 2016 posta dal Senatore Franco Cardiello.
Dalla missiva si apprende anche che, già dal 3 maggio 2015, c’era stato uno scambio epistolare tra Ministero e Provveditorato interregionale alle opere pubbliche, ente competente rispetto alla manutenzione dei locali pubblici e quindi della scuola “Vicinanza” in dotazione al Tribunale.

La risposta del Ministro Andrea Orlando

“La competente Direzione Generale – si legge sulla lettera firmata dal Ministro Orlando – ha comunicato di avere tempestivamente rappresentato la necessità diretta al Provveditorato alle opere pubbliche di un intervento di somma urgenza, finalizzato a porre rimedio alla situazione di pericolo per la pubblica e privata incolumità, causata dalla presenza di una lesione orizzontale generata da un cedimento del pavimento sito al piano rialzato dell’edificio, nonchè di assicurare la relativa copertura finanziaria. I lavori di manutenzione urgente – continua la risposta ministeriale – hanno riguardato locali in uso all’amministrazione che, tuttavia, sono in procinto di essere riconsegnati”.

Entro fine anno una parte degli uffici andranno alla Cittadella Giudiziaria

Di qui la notizia che entro la fine del 2016 avranno inizio le operazioni di trasloco di alcuni uffici del settore civile sia dalla scuola Vicinznan oltre che dalla sede attualmente sita in via Papio nei nuovi locali posti nella “Cittadella della Giustizia”.

Assegnati i lavori per il completamento della Cittadella

Inoltre, il Ministro informa che, in seguito alla concessione di finanziamenti per l’importi di circa 26’500’000 di euro sono stati appaltati e affidati da parte del Comune di Salerno i lavori del II stralcio esecutivo del progetto, la cui ultimazione è prevista entro la fine del prossimo anno. Gli interventi di completamento riguardano, in particolare, la definizione dilizia e impiantistica dei fabbricati assegnati alla Corte d’appello, alla Procura Generale presso la Corte d’appello, al Tribunale di Sorveglianza e alla Procura della Repubblica. Lavori che saranno completati  entro la prima metà del 2018.

Soddisfazione per il senatore Cardiello (FI)

“Notizie confortanti per la giustizia civile salernitana – ha dichiarato Franco Cardiello – ed attenzione per la Cittadella Giudiziaria. Infatti, come segnalato dalle associazioni forensi e ripreso nell’interrogazione parlamentare, sono stati posti rimedi al fine di scongiurare pericoli per la pubblica e privata incolumità, causati dalla presenza di una lesione orizzontale generata da un cedimento sito al piano rialzato dell’edificio della scuola elementare Vicinanza. Sarà il Ministero a garantire – spiega Cardiello – entro fine anno, infine, seguirò gli sviluppi delle sezioni penali del Tribunale di Salerno, onde consentire celermente una rapida riorganizzazione delle stesse. Manterrò comunque alta la guardia, evitando prese in giro inaccettabile per gli operatori forensi salernitani e per tutti i cittadini.”
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi