Campania Cava de' Tirreni EVIDENZA

Cittadella della Carità: una raccolta fondi per l’ambulatorio solidale

L’iniziativa in occasione della Quaresima

Una raccolta fondi che parte dalla Caritas Amalfi-Cava de’ Tirreni e abbraccia l’intero territorio diocesano allo scopo di realizzare un ambulatorio solidale nell’ambito del più ampio progetto relativo alla costruzione della Cittadella della Solidarietà “Santa Teresa di Calcutta”.

È l’iniziativa promossa dal direttore della Caritas, don Francesco Della Monica, e dall’arcivescovo Orazio Soricelli in occasione della Quaresima 2021.

«La grande opera di trasformazione e innovazione – ha spiegato don Francesco – che la Caritas Diocesana sta, pian piano, realizzando nel mondo e nel modo di vivere la solidarietà sul nostro territorio diocesano ci porta, per questa Quaresima di Carità 2021, a fissare lo sguardo su un altro importante progetto a favore dei meno fortunati: l’ambulatorio solidale».

Si tratta di un servizio di assistenza sanitario per quanti hanno difficoltà di accesso alle strutture sanitarie pubbliche e private per vari motivi: economici, di urgenza, di liste di attesa, di privacy.

L’intitolazione a San Giuseppe Moscati

L’ambulatorio specialistico solidale sarà intitolato al santo medico Giuseppe Moscati che, con la vita e la sua professione, ha dato un forte impulso alla testimonianza della carità e della vera prossimità.

L’iniziativa si sviluppa attraverso una rete di uffici pastorali Caritas, Pastorale della Salute, Ufficio Migrantes e l’Unitalsi che hanno, come finalità, l’assistenza e la cura delle persone anziane, ammalate, diversamente abili o immigrate.

L’accesso al servizio sarà possibile tramite i centri di ascolto Caritas diocesana, parrocchiali e interparrocchiali presenti sul territorio o tramite segnalazione del medico di famiglia alla rete Caritas diocesana.

Nei giorni in cui l’ambulatorio sarà attivo saranno presenti medici e operatori sanitari che offriranno prestazioni, anche specialistiche, a titolo totalmente gratuito.

«L’iniziativa – continua don Francesco Della Monica – mira a fornire questa sezione della Cittadella della Carità di strumentazione per l’analisi veloce del sangue, per il monitoraggio della pressione, perché, tra giornate di prevenzione e altre opportunità offerte, si possa permettere a tutti la cura della persona e la tutela della salute con importanti ricadute anche sociali. L’ambulatorio solidale S. Giuseppe Moscati sarà realizzato grazie ai fondi 8xmille di una progettazione della Caritas diocesana e alla raccolta che si propone per domenica 14 marzo 2021 in tutte le parrocchie e chiese della diocesi».

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi