fbpx
Agro Nocerino Ambiente Attualità

La “Ciclabile Nocerina”. Precisazione da parte di FIAB Nocera

Piste ciclabili

Questo slideshow richiede JavaScript.

La Giunta di Nocera Inferiore approva il progetto di fattibilità tecnica ed economica per “La Ciclabile Nocerina”. FIAB Nocera: “Una convenzione che sta portando i suoi frutti”.

La delibera di Giunta comunale, ribattezzata “La Ciclabile Nocerina”, con la sua approvazione di fattibilità tecnica – economica rende possibile la partecipazione del comune di Nocera Inferiore al bando, indetto dalla Regione Campania, per l’ottenimento di un cofinanziamento da investire nella realizzazione di strutture volte a favorire la mobilità ciclabile in sicurezza. Questa proposta progettuale è solo uno dei frutti messi a punto in questi mesi di collaborazione tra Amministrazione comunale e l’Associazione FIAB Nocera Onlus. La messa a punto di questo progetto è solo l’ultimo di una serie di iniziative progettuali ed eventi che si sono svolti nel corso dei mesi precedenti. Iniziative volte a sensibilizzare le annose questioni smog e traffico cittadino, tramite la modifica dei comportamenti dei cittadini. L’Anello Verde, per citarne alcuna, va a definirsi come pilastro portante dell’intero progetto.

La reciproca volontà di ente comune e FIAB Nocera ha permesso la realizzazione di questo progetto, che ora è in attesa dei veti regionali e ministeriali.

“La reciproca volontà – si legge nel testo a firma di FIAB Nocera – di favorire lo sviluppo e la diffusione delle buone pratiche di mobilità sostenibile al fine di promuovere forme di mobilità alternative (ciclabile, pedonale, …) in grado di diminuire gli impatti ambientali sociali ed economici generati dall’uso del mezzo di trasporto privato e grazie  – e qui tendono a precisare – al lavoro volontario svolto dai soci, ha messo a punto una proposta d’idea-progetto per lo sviluppo di una rete di percorsi ciclabili in ambito urbano. Tale proposta si integra con le scelte di governo delle trasformazioni urbane e territoriali e della mobilità vigenti a livello sovra-comunale e comunale. In particolare, nella fase di sviluppo si è anche tenuto conto dell’evoluzione e dell’incremento degli ultimi anni degli spostamenti in bici che interessano il territorio comunale e dei vincoli fisici e funzionali che caratterizzano un’ambiente urbano consolidato”.

Un progetto che potrebbe aprire la strada anche ai comuni limitrofi.

“Nella formulazione dell’idea-progetto – mette in evidenza FIAB Nocera -, è stata data priorità all’individuazione di un’asse principale ciclabile. In quanto, dall’analisi dei flussi di spostamento ciclabile, è emersa la necessità di creare un corridoio, in grado di collegare i principali attrattori di spostamenti ciclabile (scuole, strutture sportive e uffici pubblici) che si trovano nelle vicinanze del fascio di binari della linea storica Napoli – Salerno e di consentire gli spostamenti infra-comunali, provenienti dai comuni di Nocera Superiore e Pagani”.

“Inoltre, a supporto dell’asse principale, sono stati individuati un set di soluzioni fisiche e funzionali, in grado di valorizzare e supportare gli interventi di limitazione dell’uso dell’auto in vigore (Z.T.L.). In particolare per le aree centrali, considerata la limitata dimensione della carreggiata stradale e la necessità di ridurre l’uso dell’auto per spostamenti urbani, è stata ipotizzata la realizzazione di interventi a basso impatto infrastrutturale, le cosiddette Zone 30 ( consistenti nell’abbassare il limite di velocità, che normalmente su strade cittadine è di 50 Km/h, a 30 Km/h) in grado di perseguire i suddetti obiettivi”.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi