Dicembre 10, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Ci ha chiesto 1000 euro.


La nuova cucina di Martin da € 20.000 è stata danneggiata quando è stata installata solo poche settimane fa. Colpa della governante, secondo Lomeloise. “Ci hanno chiesto 1.000 euro, ma l’assicurazione non ha interferito perché non c’erano prove”, spiega Het Belang van Limburg.

Tornando a casa una sera, Martin ha notato un piccolo foro nel piano di lavoro della cucina: “Non è un grande buco, ma lo sperimentatore ci ha consigliato di sostituire l’intero piano di lavoro per il rischio di umidità”, dice. “Abbiamo informato la società di voucher di servizio Greenhouse, che ha inviato l’agente di pulizia. Abbiamo dovuto inviare un preventivo e una foto del danno per posta. Greenhouse ci ha assicurato che tutto sarebbe andato bene”.

Sfortunatamente, Martin ha appreso che la compagnia di assicurazioni non avrebbe pagato per mancanza di prove. Infatti, affinché l’assicurazione intervenga, la donna delle pulizie deve ammettere di aver causato il danno. Ma questo non era vero.

Tuttavia, ci sono buone notizie. Quando l’assicurazione ha chiesto al costruttore di cucine se la sostituzione dell’intero piano di lavoro fosse l’unica soluzione, lui ha risposto che solo lo strato superiore di esso poteva essere sostituito. E così i costi di riparazione sono scesi a … 100 euro.