Ottobre 5, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Chu non si pente di aver lasciato le Alpi

La complicata situazione causata dalla rottura del rapporto tra Oscar Piastri e Alpine fa pensare a Guanyu Zhou che fosse meglio allontanarsi da questa squadra.

Il pilota cinese era membro della Renault Sports Academy, divenuta Accademia delle Alpi nel 2021 quando ha corso in Formula 2.

Tra gli altri sponsor della Casa francese che si sono evoluti nella sala d’attesa del Gran Premio, ricordiamo chiaramente Biestre e Christian Lundgaard, il danese che un anno fa ha scelto di partire per tentare la fortuna alla IndyCar.

Ma il prolungamento del contratto di Esteban Ocon con il team Alpine F1 fino al 2024 e la presenza dell’ancora competitivo Fernando Alonso non hanno lasciato speranze di promozione ai giovani piloti.

“Non è stato facile lasciare le Alpi ma sono contento di averlo fatto perché se fossi rimasto un altro anno sarei stato appeso, come Oscar Piastre adesso, Spiegò Guanyu. C’è stata un’opportunità con l’Alfa Romeo che ho colto, è stata la decisione giusta. »

“Sono completamente liberato, Conferma. È andata bene perché il mio contratto è scaduto alla fine dell’anno scorso e spettava a entrambe le parti se volevamo continuare, ma c’era un’opportunità con l’Alfa Romeo che Alpine non poteva offrirmi. »

Leggi anche:
Dentro il garage pazzo di Lewis Hamilton!
Schumacher: in vendita la sua villa gigante a Gland (+ foto)
Stipendi F1 2022: cosa guadagnano i piloti di Formula 1
Trova le amiche dei piloti di F1!

Terzo nel Campionato FIA F2 dell’anno scorso dietro Piastri e la riserva Ferrari Robert Schwartzman, Zhou è sulla buona strada per avere una buona prima stagione in F1 rispetto al collega veterano Valtteri Bottas: logicamente dovrebbe accumulare per il 2023.

READ  Nations League: quale opzione per tenere la grande prova prima della Coppa del Mondo?