Dicembre 10, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Chloe e Nelson cambiano fornitore immediatamente dopo aver ricevuto la fattura di deposito finale…


In questi mesi sono tante le testimonianze di privati ​​e professionisti che sono rimasti sorpresi dai nuovi premi gas ed elettrico. Chloe e Nelson, di Asse, nel Brabante fiammingo, sono tra gli innumerevoli belgi che si trovano alle prese con l’impennata dei prezzi dell’energia.

Fino a poco tempo la coppia pagava un premio trimestrale di circa 400 euro per gas ed elettricità. Un prezzo “classico” dalla loro enorme risorsa per la loro casa che la coppia considera “normale”. “Poi, a luglio, abbiamo ricevuto una lettera da Mega in cui si affermava che il nostro conto sarebbe stato adeguato”, afferma Chloe di Laatste Nieuws. Da 401 euro a 1200 euro.

Aumento notevole, ma era solo l’inizio del calvario per la coppia. Dopo un secondo aumento – 2.700 € a trimestre – la coppia ha appreso sabato che il loro deposito sarebbe stato ora … 6.840 € a trimestre! “Dopo l’aumento a 2.700 euro, ho mandato una mail per chiedere se le persone sapessero davvero come pagare e ho chiesto loro di tornare a 1.200 euro, ma non ho avuto risposta”.

Consapevole della situazione, la coppia ha preso l’iniziativa adattando alcune delle loro pratiche, per ridurre i consumi e, in particolare, per evitare una simile sorpresa. senza risultato.

Quindi la coppia ha deciso di cambiare la risorsa, ma il loro nuovo contratto non partirà fino a novembre. Non intendono pagare i quasi 7.000 euro richiesti. “Pagherò il conto finale solo 12 giorni a novembre”, assicura Chloe.

READ  Classifica SS17 Rally Kenya 2022

Il portavoce di Mega ha risposto chiarendo che si tratta di un profilo personale e che sarà avvisato il servizio clienti per analizzarlo in modo approfondito “È possibile che tale importo contenesse in passato un importo non pagato, e che il loro consumo fosse solitamente superiore a quello è semplicemente un adattamento rispetto al suo consumo attuale”, ha spiegato il portavoce.

Da settembre, il fornitore di energia Mega ha addebitato ai consumatori tariffe aggiuntive.