fbpx
Cronaca EVIDENZA Salerno

Chiude La Città, licenziati i giornalisti

interrogazione parlamentare

La proprietà aziendale ha anche disposto la sospensione delle pubblicazioni con decorrenza immediata

Si fa sempre più complessa la situazione lavorativa che riguarda i giornalisti del quotidiano La Città di Salerno che, dopo dieci giorni di sciopero, sarebbe dovuto tornare domani in edicola.

Stamattina però i redattori, al loro rientro, hanno trovato le porte della redazione sbarrate e sono stati invitati ad andare via nonostante la situazione fosse stata anche segnalata ai carabinieri, intervenuti sul posto insieme al sindaco Vincenzo Napoli.  Poi nel primo pomeriggio la decisione di Edizioni Salernitane che rincara la dose: licenziamento di tutto il corpo redazionale ereditato due anni fa dal Gruppo L’Espresso.

La proprietà aziendale ha anche disposto la sospensione delle pubblicazioni con decorrenza immediata. “Ci hanno informati di tornare al tavolo delle trattative – spiega Claudio Silvestri, segretario del Sindacato unitario giornalisti della Campania – in tempi strettissimi. Vigileremo affinché questa operazione non sia la premessa per far rinascere, con altra società, la testata.

La fuga degli editori de La Città – sottolinea il presidente OdG Campania, Ottavio Lucarelli – è il peggior epilogo”.

Tags

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi