Attualità EVIDENZA Politica

Chi era Tina Anselmi? Primo Ministro della Reppubblica donna e non solo…

Si è spenta la scorsa notte, nella sua casa a Castelfranco Veneto, Tina Anselmi. Prima Ministra donna in Italia nel 1976.

Partigiana, maestra elementare, componente nonché attivista della DC, Dirigente del sindacato tessile, parlamentare, tre volte sottosegretaria al ministero del lavoro, successivamente prima donna Ministro del Lavoro nel ’76 (III governo Andreotti); due volte Ministro della Sanità (IV e V governo Andreotti), guida alla commissione parlamentare sulla P2.  Questi e tanti altri ruoli ricoperti da una grande donna come Tina Anselmi, morta la scorsa notte all’età di 89 anni, nella sua casa a Castelfranco Veneto.

A soli 17 anni è stata staffetta partigiana.

Donna veneta, dalla corazza dura, Tina Anselmi alla sola età di 17 anni dovette scontrarsi con la triste e crudele realtà nazifascista; decidendo così di prendere parte alla Resistenza. Il suo nome di battaglia fu “Gabriella”,   staffetta della brigata Cesare Battisti al comando di Gino Sartor, per poi passare al Comando regionale veneto del Corpo volontari della libertà.

Dal Ministero del Lavoro, al Ministero della Sanità, ha dedicato la sua vita alla democrazia e al riscatto del ruolo della donna.

E’ stata la prima donna a rivestire il ruolo di Ministro della Repubblica. Tina Anselmi, durante il suo mandato, si preoccupò delle condizioni di lavoro delle donne, e le differenze che venivano fatte a livello lavorativo tra donne ed uomini. Dopo aver ricoperto la carica di Ministro del Lavoro, Tina Anselmi fu ministro della Sanità nel quarto e quinto governo Andreotti e legò il suo nome alla riforma che introdusse il Servizio Sanitario Nazionale . Nel 1981, nel corso dell’ottava legislatura, fu nominata presidente della Commissione d’inchiesta sulla loggia massonica P2, grande sostenitrice della verità  e soprattutto custode della democrazia.

Tutto il mondo politico ha lanciato messaggi di cordoglio, alla notizia della sua scomparsa, dal Presidente Mattarella, al Primo Ministro Renzi, la Presidente della Camera Boldrini.

I funerali si terranno venerdì 4 novembre nel Duomo di Castelfranco veneto.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi