fbpx
Campania Politica

Cedimento alla Reggia di Caserta, le reazioni politiche. Franceschini: “Coscienza a posto”

Reazioni politiche non si sono fatte attendere a partire dal Ministro Dario Franceschini. Sulla faccenda il Movimento 5 Stelle con l’europarlamentare Isabella Adinolfi e la senatrice Vilma Moronese.

“Ha già spiegato tutto Felicori (direttore della Reggia di Caserta, ndr) in modo molto chiaro. Del resto, non è un tema di risorse, perché ne abbiamo messe tante su Caserta. Quindi, ci sono gli strumenti e va fatta manutenzione, ma c’è un bravo direttore. Dunque, siamo con la coscienza a posto”. Questo l’unico commento del ministro dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, Dario Franceschini, rispondendo ai cronisti sul cedimento di un soffitto della Reggia di Caserta avvenuto nei giorni scorsi.

Torna a parlare di Reggia di Caserta, l’europarlamentare Isabella Adinolfi (M5S)

«E’ necessario un cambio di passo – commenta l’europarlamentare Isabella Adinolfi – la riforma che doveva riorganizzare in meglio gli uffici e le strutture del Ministero sta facendo acqua da tutte le parti. Franceschini ha puntato tutto sui grandi musei nazionali, dei quali fa parte anche la Reggia di Caserta, enfatizzando come dato importante solo il numero accresciuto dei biglietti di ingresso, relegando in secondo piano, se non dimenticando proprio, una cosa evidentemente ritenuta poco importante: la tutela».

 

Tornando sul cedimento dell’intonaco alla Reggia di Caserta, la parlamentare italiana Vilma Moronese vuole spiegazioni certe.

«Ci aspettiamo che il Ministro Franceschini invii gli ispettori del Ministero a Caserta – chiede con fermezza Vilma Moronese – per verificare non solo le cause del crollo all’interno della Reggia, ma anche per effettuare uno screening preventivo al fine di evitare possibili nuovi crolli».

Vuoi ricevere gli aggiornamenti gratuiti da laRedazione.eu ?

E' facile, semplice e gratuito. Cosa aspetti? Unisciti agli altri lettori

laRed TV


ONAIR DALLE 12 ALLE 22

invia le tue segnalazioni al:

G+

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi