Febbraio 8, 2023

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

‘C’è uno psicopatico che ama uccidere’: testimonia un ex soldato russo in fuga

Nikita Chyprin, un ex soldato russo fuggito dal conflitto, ha testimoniato mercoledì davanti alle telecamere della CNN. Dopo aver prestato servizio nella famigerata unità criminale del villaggio di Bucha, il giovane denuncia oggi una “menzogna organizzata” ed è convinto che la Russia perderà la guerra.

Tempo di lettura: 3 minuti

DottIntervista anni data a CnnNikita Chyprin, un ex soldato russo, è testimone delle atrocità della guerra in Ucraina. Afferma di provenire dalla città russa di Yakutsk e di essere stato in prima linea tra i due paesi dall’inizio dell’invasione. La brigata da cui proveniva Nikita Chyprin è purtroppo famosa perché accusata di crimini di guerra nel villaggio di Bucha.

Di fronte alla telecamera dei media americani, Nikita dice di ricordare le atrocità, ma soprattutto la grande impunità. “I soldati hanno stuprato una madre e sua figlia. I comandanti hanno scrollato le spalle quando sono stati scoperti gli stupri. Loro (…) sono stati picchiati, ma non completamente puniti”, ha ammesso.

L’ex soldato ha denunciato una menzogna organizzata, poiché il tanto atteso eroismo è stato finalmente scambiato con molti crimini che il governo ucraino ha definito “crimini di guerra”. A Bucha sono state scoperte diverse fosse comuni contenenti i corpi di civili. I corpi mostravano anche segni di torture e maltrattamenti. “Ci sono psicopatici a cui piace uccidere uomini”, dice Nikita Chyprin, “tali pazzi sono apparsi lì”.


Leggi anche
L’élite russa in confronto con Putin: dietro l’ansia, l’inerzia

A margine di torture e crimini di guerra, l’ex soldato parla anche di diffusi saccheggi, con i russi che sequestrano oggetti di valore, gioielli, computer e altri beni ucraini.

Ovviamente la Russia perderà.

Dopo essere stata presa di mira dalla difesa ucraina, Nikita Chyprin ha deciso di fuggire dai conflitti e condannare la violenza e le atrocità della guerra. Ha disertato l’esercito russo a settembre ed è fuggito in Europa, attraverso la Bielorussia e il Kazakistan. Rintanato in un luogo segreto, l’ex soldato russo è sicuro dell’esito del combattimento: “Certo che la Russia perderà. Il mondo intero sostiene l’Ucraina. È sciocco pensare che vinceranno i russi”.

Nikita Chyprin sottolinea anche l’impreparazione dei soldati, affermando che il suo addestramento era semplicemente “ricevere un’arma, un bersaglio e 5.000 proiettili”. Una volta in Ucraina, questa mancanza di addestramento si è rivelata fatale per la maggior parte dei coscritti nelle forze russe. Nikita Chyprin spiega: “I ragazzi che si vantavano di essere come Rambo sono tornati distrutti. »

READ  Una spiacevole sorpresa per un concessionario che guida una Porsche