Cava de' Tirreni EVIDENZA

Cava, Ufficio Postale di Passiano, Dell’Isola: “Subito le pensioni ai pensionati!”

ufficio postale

Il segretario generale della Fnp Cisl di Salerno Giovanni Dell’Isola è indignato: “La situazione dell’Ufficio Postale di Passiano deve essere risolta subito”. Narbone: “A Poste Italiane chiediamo azioni concrete”

Cava de’ Tirreni – L’Ufficio mobile di Poste Italiane collocato in piazza Trezza a Passiano non eroga contanti e può gestire solo operazioni telematiche. Situazione, questa, che dura da oltre un mese creando un grosso disagio, in particolar modo per i pensionati della zona costretti a recarsi altrove per poter riscuotere la pensione. A schierarsi dalla loro parte, sono in tanti. Tra questi anche Giovanni Dell’Isola, segretario generale della Fnp Cisl Salerno: “Subito le pensioni per i pensionati della frazione cavese di Passiano”. Ed ha proseguito: “Ai dirigenti di Poste Italiane vorremmo ancora chiarire la funzione sociale che ha questa azienda per il funzionamento del Paese Italia”, ha spiegato Dell’Isola. “Non è possibile che un ufficio, seppur mobile, non eroghi contante. Le Poste non sono solo una banca, devono avere rispetto dei propri risparmiatori e di chi ha tutto il diritto di ritirare la pensione in contante. Sinceramente queste sono strategie aziendali che non ci piacciono e che da tempo contrastiamo”. Purtroppo, nonostante le proteste dei mesi scorsi e gli impegni presi dalla dirigenza salernitana di Poste Italiane, nulla è cambiato. “Sono all’ordine del giorno le file interminabili in alcuni periodi del mese, che rappresentano un notevole disservizio per la popolazione e un vero calvario per gli anziani che durante i giorni di pagamento delle pensioni sono costretti a restare in piedi per ore. Adesso però la misura è colma negando il pagamento delle pensioni a chi ha lavorato una vita intera per poter ricevere solo dei servizi adeguati. Non permetteremo che questo accada”.

Narbone: “A Poste Italiane chiediamo azioni concrete”

All’appello della Fnp Cisl Salerno risponde il consigliere comunale Luca Narbone, riferimento per la frazione metelliana, dicendo: “A seguito delle continue richieste (e anche dopo alcuni articoli di giornale) Poste Italiane ha contattato gli uffici del comune di Cava de’ Tirreni per cercare di risolvere il problema riguardante l’ufficio postale mobile che non permette movimenti liquidi di denaro. Poste è intenzionata a installare un container che possa permettere operazioni in contanti. La società Ausino è stata contattata per verificare i vari allacci idrici. Apprezzo l’interessamento di Poste Italiane ma spero che oltre a queste verifiche preliminari, si concretizzi quanto prima un servizio che Passiano e le zone limitrofe richiedono dal mese di gennaio”.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi