Campania Cava de' Tirreni EVIDENZA video

Cava. Un Museo per Mamma Lucia, Lamberti assicura: “Contiamo di riuscire entro inizio 2020”

Lucia Pisapia, maritata Apicella. Per tutti, Mamma Lucia. Lamberti assicura: “Il Museo dedicato a Mamma Lucia stavolta si farà”

Mamma Lucia, così la ricordano i cittadini di Cava de’ Tirreni, anche i più giovani, ai quali la sua storia è stata raccontata come di una mamma amorevole che diede una degna sepoltura a circa 800 soldati caduti nel corso della Seconda guerra mondiale.

Era il 4 giugno del 2018 quando l’allora vice sindaco Enrico Polichetti annunciava ai nostri microfoni che il Museo dedicato a Mamma Lucia sarebbe diventato presto realtà: “Gli spazi presso le stanze del palazzo “Ex Eca” di Corso Umberto I sono pronti. Siamo agli sgoccioli per allestirlo”.

Ad oggi, tuttavia, il Museo ha fatto solo pochi altri passi avanti e l’apertura è slittata, salvo intoppi, a inizio del 2020. Si spera.

Il comprensibile scetticismo è stato espresso anche dalle nipoti di Mamma Lucia, Rita e Annamaria: “Al di là dei titoli e delle onorificenze – spiega Rita Apicella – mia nonna deve essere ricordata per il grande messaggio di amore e uguaglianza che ha diffuso in un periodo della nostra storia di grande difficoltà”

“Abbiamo tante cose che potrebbero essere esposte e attualmente sono conservate presso la biblioteca “Avallone” – racconta Annamaria Apicella, sorella di Rita e altra nipote di Mamma Lucia –. Eppure da Palazzo di Città hanno mostrato sempre scarso interesse nei confronti di medaglie, libri, quadri, addirittura un busto in gesso di nostra nonna. Avevamo addirittura pensato di mandare tutto in Germania, dove nonna è ricordata sui libri di storia. Speriamo che stavolta, con la delibera prodotta dal Comune, l’assegnazione dei locali e l’interessamento sincero del vicesindaco Armando Lamberti l’idea di un museo che onori l’operato di Mamma Lucia si possa finalmente concretizzare”.

Da qui la risposta dell’Assessore alla Cultura, Armando Lamberti il quale ha assicurato: “Il Museo dedicato a Mamma Lucia stavolta si farà”

La garanzia del vicesindaco Lamberti arriva a margine di una delibera di giunta con la quale si registra la composizione del comitato civico per la realizzazione del museo (in realtà costituitosi già tre anni fa e del quale fanno parte due nipoti di Lucia Apicella), se ne individuano i locali e si attesta la concessione in comodato d’uso gratuito dei beni di proprietà della famiglia Apicella-Pisapia per l’esposizione.

Ma se è vero che “carta canta”, è pur vero che disposizioni analoghe in passato erano state già adottate (tanto che già l’ex assessore al ramo, Enrico Polichetti, un anno fa aveva assicurato che il Museo sarebbe stato realizzato a breve) senza che si concretizzasse nulla tanto da giustificare lo scetticismo della famiglia di Mamma Lucia e del Comitato che pure avevano pensato di inviare tutto il materiale da esporre in Germania, «dove di nostra nonna si parla sui libri di storia» (come hanno ricordato le nipoti Rita e Annamaria Apicella).

“Niente intoppi, stavolta il Museo sarà realizzato – ha assicurato e ribadito il vicesindaco Lamberti –, abbiamo individuato i locali presso l’ex Eca e una volta realizzati dei piccoli lavori di adeguamento degli spazi saremo pronti per l’allestimento”.

Aggiungi un commento

Cosa aspetti? Dicci la tua!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

laRed TV





Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi