Campania Cava de' Tirreni

Cava de’ Tirreni. Stop alla sosta selvaggia nelle zone critiche della città

la red - locazione

Il Comune prende provvedimenti e installa i paletti para-pedonali

Cava de’ Tirreni. Dopo la pioggia di segnalazioni arrivate a Palazzo di Città e al Comando di Polizia Locale di via Ido Longo, il Comune prende provvedimenti e installa i paletti para-pedonali.

L’espediente è stato adottato a seguito delle numerose istanze pervenute in merito al problema della sosta selvaggio, particolarmente sentito su strade strette e prive di marciapiede, in corrispondenza delle intersezioni e degli attraversamenti pedonali e sui marciapiedi, in barba a qualsiasi norma della strada.

Un esempio di inciviltà che, di fatto, impedisce ai pedoni e in particolare agli anziani, alle persone con disabilità e ad altre categorie di utenti deboli di poter transitare liberamente in strada. Infatti gli stessi sono costretti a impegnare la sede stradale, a rischio della propria incolumità nonostante la massiccia opera di repressione da parte della Polizia Municipale. Da qui al notevole intralcio e pericolo per il normale flusso pedonale.

La petizione dei residenti

Il problema è stato oggetto di una petizione a firma dei residenti di via Pellegrino, ma lamentele sono arrivate anche da via Fazio, via Prisi e via Pastore dove non sono pochi i disagi relativi alla sicurezza in quanto i veicoli occupano quasi del tutto la corsia.

Da qui a una serie di sopralluoghi da parte del personale della Polizia Municipale che ha optato per la messa in opera di dissuasori di sosta per apportare miglioramenti alla luce del fatto che, già installati alla frazione Pregiato in passato, hanno ottenuto l’effetto sperato.

Il provvedimento va ad aggiungersi a una serie di misure che nel corso dell’ultimo mese il comando di Polizia Locale – e anche la Metellia Servizi (la partecipata che si occupa della gestione delle aree di sosta) – ha inteso attuare per arginare il problema della sosta selvaggia.

Il mese scorso, infatti, ha previsto la fornitura di nuove strumentazioni (tablet e stampanti portatili) gli ausiliari del traffico e gli operatori della Metellia Servizi per redarguire e sanzionare quanti si ostinano a parcheggiare in maniera illecita.

Le nuove strumentazioni, tablet e stampanti portatili, permetteranno una più facile rilevazione e comunicazione telematica delle infrazioni del codice della strada e permetterà agli operatori di svolgere l’attività di controllo e repressione mediante l’applicazione di metodologie tecnologicamente avanzate in forma digitalizzata, in linea con le norme che prevedono l’adeguamento delle pubbliche amministrazioni al codice dell’amministrazione digitale.

Aggiungi un commento

Cosa aspetti? Dicci la tua!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi