Campania Cava de' Tirreni EVIDENZA Politica Salerno

Cava de’ Tirreni: il Comune prepara il piano per vincere la scommessa Palaeventi

scommessa

Cava de’ Tirreni. Un piano strutturato in tre livelli operativi per portare a termine il Palaeventi e, contemporaneamente, riqualificare l’intera frazione di Pregiato con la definitiva bonifica del campo prefabbricati e l’integrazione dei lavori con la revisione della viabilità in zona.

Che l’amministrazione Servalli avesse individuato nel recupero del Palaeventi l’obiettivo primario della propria legislatura non era un mistero eppure, a quanto pare, da Palazzo di Città si sta facendo di tutto per vincere la scommessa lanciata due anni fa.

Sono state infatti attivate le procedure per finanziare la somma necessaria all’intervento: si tratta di 4 milione e 500 mila euro dei discussi fondi Jessica (destinati dalla precedente amministrazione alla riqualificazione di piazza San Francesco) nell’ambito del programma comunitario del Piu’ Europa.

A questa somma si aggiunge il completamento dell’area esterna all’impianto con lo smantellamento dei prefabbricati leggeri – e la bonifica dei materiali in amianto che ancora vi insistono – per la realizzazione di parcheggi necessari ad accogliere almeno 1500 spettatori e zone attrezzate a verde con un finanziamento di altri 2 milioni e 750 mila euro.
A questi due interventi, poi, si aggiunge un terzo che interessa l’asse viario che percorre la zona. Nell’ambito del programma “Contratto di quartiere II”, infatti, è previsto un intervento di ampliamento di via Pasquale Santoriello ad oggi, però, ancora in corso di perfezionamento con il Ministero.

Insomma il rischio che qualcosa non vada secondo i piani e si possa incappare in rallentamenti burocratici è alto e per questo motivo l’amministrazione ha ben pensato di commissionare agli uffici comunali un piano di coordinamento inserendo tutte le progettazioni previste curando nel dettaglio i punti di contatto tra i diversi interventi.

«In particolare – si legge nel testo della Delibera di Giunta che rimette agli uffici del settore Opere Pubbliche il compito di redigere il master plan – i lavori di completamento dell’area esterna dovranno essere realizzati in modo da consentire un unicum con l’intervento di completamento del Palaeventi e in tempi congruenti con il cronopogramma dei lavori, essendo indispensabili i parcheggi all’utilizzo dell’impianto. Analogamente dovrà essere compiutamente affrontata la problematica connessa alla viabilità».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi