Campania Cava de' Tirreni EVIDENZA Salerno video

Cava de’ Tirreni: ruspe in località Contrapone. La lunga battaglia di Pina

Ha spalle forti e un cuore grande Pina Fariello. Non poteva essere altrimenti con la professione che ha scelto, la puericultrice. A Cava de’ Tirreni, ormai, tutti la chiamano la “pasionaria”, per le battaglie che l’hanno vista in prima linea per salvaguardare l’Ospedale cittadino e il diritto alla salute delle donne. Più difficile la battaglia che l’ha vista impegnata a muso duro per difendere la sua abitazione, a Passiano, in località Pioppi.

L’abitazione di circa 80 metri quadrati, edificata in una zona sottoposta a vincolo paesaggistico, era stata acquisita al patrimonio comunale, in modo tale da poter destinare i locali ad housing sociale. Sembrava, quindi, una battaglia vinta quella di Pina, sebbene ormai affittuaria di casa sua ed, invece, quell’acquisizione non salverà la sua abitazione ed è già iniziato l’abbattimento. Lunedì le ruspe.

“Sono delusa – ci ha confidato Pina – Con l’acquisizione mi avevano detto che potevo stare tranquilla e che la mia casa non sarebbe stata abbattuta. Ora un nuovo dolore. Penso che Cava de’ Tirreni perderà una cittadina. Me ne andrò”.

Le immagini e i suoi occhi parlano più di qualsiasi parola. L’emergenza abitativa in Città, le soluzioni da trovare per tante famiglie, le modalità per affrontare i casi di abusivismo, centinaia sul terrirorio, sembrano lontane dall’essere trovate.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi