Campania Cava de' Tirreni Cronaca EVIDENZA

Cava de’ Tirreni piange la scomparsa di padre Antonio D’Urso

Comunità scossa dalla notizia della morte dell’ex Rettore del Convento di San Felice da Cantalice

Cava de’ Tirreni. Ci sono notizie che non vorresti dare. Persone che sono riuscite a dare talmente tanto amore nella vita che non puoi proprio immaginare quel “non è più”.

Eppure da qualche ora la comunità di Cava de’ Tirreni con quel non è più deve fare i conti mentre riceve la notizia della morte di padre Antonio D’Urso, storico e amato parroco della Chiesa di Santa Croce nella frazione Croce e per anni Rettore del Convento di San Felice da Cantalice.

Era già stato doloroso per molti vederlo lasciare Cava de’ Tirreni lo scorso ottobre a causa del trasferimento presso il Convento dei Frati Cappuccini di Giffoni Valle Piana dopo il ridimensionamento del Convento di San Felice.

A novembre padre Antonio avrebbe compiuto 90 anni e tanti cavesi che ancora erano rimasti in contatto con lui telefonicamente, a causa del distanziamento forzato dovuto all’emergenza sanitaria, ci raccontano che non aveva mai perso il suo spirito e portava sempre la valle metelliana nel cuore.

Un amore costruito negli anni per un uomo umile e straordinario che non mancava mai di regalare un sorriso o una preghiera e che purtroppo non potrà ricevere l’ultimo saluto dei cavesi a causa delle limitazioni agli spostamenti previste dalla zona rossa.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi