Campania Cava de' Tirreni Politica

Cava de’ Tirreni. Palaeventi: via libera al progetto esecutivo

bando

Ok al progetto esecutivo per la realizzazione del Palaeventi alla frazione di Pregiato: ora manca solo l’appalto dei lavori.

Cava de’ Tirreni. A trent’anni dalla posa della prima pietra e superato ogni ostacolo di sorta – dallo stop ai lavori all’adeguamento ai criteri urbanistici, senza dimenticare le gare d’appalto andate deserte – pare finalmente che il Palaeventi possa essere ultimato. Almeno su carta.

È di giovedì, infatti, l’approvazione del progetto esecutivo per la riqualificazione di una delle incompiute per antonomasia del territorio cittadino.

Si tratta, nel dettaglio, di tutti gli interventi di adeguamento che verranno effettuati non appena saranno espletate tutte le procedure di indizione di gara e affidamento dei lavori per un totale di 4 milione e 250 mila euro a cui vanno ad aggiungersi altri 119 mila 266 euro per i lavori di adeguamento delle aree circostanti.

Da progetto è prevista la demolizione dei collegamenti verticali lungo il perimetro dell’impianto esistente, la demolizione del primo ordine di gradinate a ovest e est dell’impianto per permettere un ampliamento della superficie di parterre.

Prevista inoltre la demolizione di parte del secondo ordine di gradinate a sud dell’impianto per garantire la realizzazione di una zona da adibire a palco e a tutti i servizi essenziali necessari. Le opere di completamento, inoltre, precedono la realizzazione di due corpi nello spazio risultante dalle demolizioni dei tre settori galleria che permetterà anche un ampliamento della platea.

Nel progetto sono inseriti anche i lavori complementari consistenti nella realizzazione di 59 posti auto, di cui 12 riservati alle persone diversamente abili, nell’area di competenza del Palaeventi su via Santoriello, che sarà utilizzata per il personale. Si prevede inoltre di realizzare due varchi di accesso attraverso la demolizione di 8 metri di muro in cemento armato a confine con via Santoriello e la esecuzione dei parcheggi e di zone attrezzate a verde.

Così formulata e approvata, la pianificazione dei lavori porterà – salvo ulteriori intoppi – alla realizzazione di un impianto dedicato non solo ad eventi sportivi, ma anche a manifestazioni di natura culturale con aree di intrattenimento per un totale di almeno 1800 posti a sedere.

Il piano dell’Amministrazione, una volta ultimati i lavori, è quello di affidare in gestione a terzi la struttura.

Inizialmente i lavori di riqualificazione e la gestione dell’impianto sarebbero dovuti andare in campo a un singolo soggetto imprenditoriale tuttavia la prima gara d’affidamento andò deserta rallentando ulteriormente l’avvio dei lavori.

Un programma troppo complesso e soprattutto oneroso per un imprenditore che non solo avrebbe dovuto mettere mano ai lavori di riqualificazione e completamento dell’impianto ma presentare, contestualmente, anche un quadro economico-finanziario e di gestione sul quale scommettere per far partire e far ingranare la struttura.

Un bando, il primo, non proprio appetibile dunque che comportò inevitabilmente che, allo scadere dei termini, nessuna offerta era pervenuta a Palazzo di Città. Così l’Amministrazione, nel corso dell’ultimo anno, ha rimesso mano alla procedura scindendo il bando in due gare – una per i lavori e una per la gestione – per prevedere quindi due bandi di assegnazione che verranno diramati di qui a poche settimane.

Leggi anche: PalaEventi, Servalli: “Il bando entro due settimane”

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi