Campania Cava de' Tirreni EVIDENZA Salerno

Cava de’ Tirreni. La piccola Isabella riprende le cure

Isabella

In attesa di poter affrontare le cure sperimentali necessarie per provare a sconfiggere il tumore che da ormai un anno l’affligge, la piccola Isabella (4 anni) ha ripreso i trattamenti medici a Londra a fronte della riscontrata progressione della massa tumorale a distanza di tempo dai primi cicli di chemioterapia e radioterapia.

La piccola è affetta da DIPG, un tumore raro e non operabile, che lentamente la sta privando delle funzioni corporee primarie e vitali e che – se non combattuto – porta all’incapacità di muoversi, parlare, comunicare fino alla morte.

Sono questi gli aggiornamenti sullo stato di salute della piccola, fatti pervenire nei giorni scorsi da Assunta Trapanese, la mamma di Isabella, originaria di Cava de’ Tirreni e che da tempo vive a Manchester con la famiglia.

Nei giorni scorsi Isabella ha ufficialmente ripreso le cure in attesa che i genitori possano essere nelle condizioni economiche di poter provare le alternative sperimentali all’estero. Domenica i chirurghi londinesi, per rallentare la ripresa crescita del tumore, hanno sottoposto Isabella a un delicato intervento di neurochirurgia che ha previsto l’inserimento a livello cerebrale di sondini per l’incanalamento dei medicinali chemioterapici direttamente sull’area del cervello interessata dalla massa tumorale. Un intervento durato otto ore, in anestesia totale, dal quale la piccola sembra essersi ripresa bene. Stando a quanto fatto sapere dai genitori, infatti, Isabella ha reagito bene all’operazione, non si lamenta è resta una bambina attiva e vivace.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi