Cava de' Tirreni EVIDENZA Salerno

Cava de’ Tirreni. Fra’ Gigino sindaco? Servalli: “No comment”

“No comment” secco del sindaco Servalli sulla candidatura, alquanto precoce ma sicuramente provocatoria, alla poltrona di primo cittadino fatta questa mattina da padre Luigi Petrone del convento francescano di San Francesco e Sant’Antonio.

Un annuncio arrivato all’indomani dell’ennesimo diniego ricevuto per lo spettacolo pirotecnico che sarebbe dovuto tenersi nella serata di domani in coda ai festeggiamenti di Sant’Antonio.

Il primo cittadino metelliano ha preferito non esprimersi (“no comment”)per non gettare benzina su un fuoco facilmente alimentabile considerati anche e soprattutto i precedenti.

Piuttosto Servalli si è soffermato su alcune doverose precisazioni in merito ai dinieghi arrivati a fra’ Gigino.

Come noto in città vige l’ordinanza che vieta di accendere fuochi d’artificio se non su Monte Castello e in precise occasioni, eppure il primo cittadino avrebbe dato il suo nulla osta per i luoghi individuati dal francescano.

«Il problema – ha precisato Servalli – è che la Commissione Prefettizia non ha ritenuto opportuno dare l’ok, evidentemente per questioni di sicurezza, e a quel punto non ho potuto fare nient’altro. Avevo dato deroga favorevole a tutti e due i siti individuati da padre Luigi, quindi per quanto riguarda le mie competenze non ho potuto fare altro di fronte al parere negativo della Commissione Prefettizia. Non era certo mia competenza».

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi