Campania Cava de' Tirreni EVIDENZA Salerno

Cava de’ Tirreni. Concorsone a Palazzo di Città: precedenza ai vigili urbani.

Entro luglio partiranno le prove preliminari per l’individuazione dei quattordici vigili urbani che l’amministrazione intende assumere tramite concorso pubblico, nell’ambito delle mega-selezioni per il rinnovo di circa cinquanta posizioni lavorative all’interno degli uffici del Comune, e alle quali hanno partecipato oltre ventimila pretendenti provenienti non solo da Cava de’ Tirreni, ma da tutta la provincia di Salerno.

L’annuncio delle imminenti assunzioni al Comune di Cava de’ Tirreni aveva fatto scalpore non tanto per la notizia in sé, quanto per le lunghe code che per giorni si sono alternate presso gli uffici di Palazzo di Città a ridosso dello scadere dei termini di presentazione delle domande e, a due mesi di distanza dalla consegna delle buste, si è quasi pronti per passare alla fase operativa di selezione.
Diverse le categorie lavorative di cui il Comune ha bisogno ma per ora, a quanto pare, sarà data precedenza all’individuazione dei quattordici vigili urbani che saranno integrati al Comando di via Ido Longo. A renderlo noto è stato l’assessore al ramo, Giovanni Del Vecchio, che – alla luce dei recenti episodi di criminalità sul territorio e a fronte delle polemiche innescatesi in seno non solo al tema della sicurezza in città ma anche in merito a una serie di spostamenti che hanno riguardato proprio alcuni vigili urbani – ha annunciato che entro luglio saranno avviate le prove pre-selettive per la posizione di istruttore di vigilanza, categoria C, con contratto a tempo indeterminato ed a tempo parziale al 60%.

“Ci è sembrato più consono dare precedenza alla selezione dei vigili urbani – ha detto l’assessore con delega alla Polizia Locale e alla Sicurezza, Giovanni Del Vecchio –. Alla luce non solo di quanto verificatosi, ma soprattutto per dare maggiore stabilità a un corpo che quotidianamente affronta numerose difficoltà per presidiare il territorio. Non a caso quando c’è qualche difficoltà, i cittadini chiamano in primis i vigili urbani che rappresentano l’organo a loro più prossimo e “familiare” per garantire sicurezza in città. Nominata la commissione, dunque, entro luglio dovremmo riuscire a predisporre il necessario per avviare le procedure di pre-selezione ed effettuare così una prima scrematura delle tante domande pervenute. Così, inoltre, potremmo mettere a tacere anche tante polemiche inutili che si sono sollevate negli ultimi giorni”.

Il riferimento di Del Vecchio è alle perplessità sollevate dalla minoranza in merito al trasferimento in ufficio di quattro agenti di polizia locale che, di fatto, fa diminuire il numero delle unità operative sul territorio. “Mi sarei aspettato più collaborazione dalle forze di minoranza – ha detto Del Vecchio – ci si lamenta della carenza di personale e del trasferimento dei vigili. È un atto gestionale, noi politici abbiamo una funzione di controllo. Infatti, contestualmente al concorso per integrare l’organico del Comando con quattordici nuove unità, c’è in fase di conclusione un bando di gara riservato alle categorie protette per amministrativi che, una volta assunti, saranno impegnati negli uffici al posto dei quattro vigili attualmente trasferiti che torneranno operativi sul territorio”.

Vuoi ricevere gli aggiornamenti gratuiti da laRedazione.eu ?

E' facile, semplice e gratuito. Cosa aspetti? Unisciti agli altri lettori

laRed TV


ONAIR DALLE 12 ALLE 22

invia le tue segnalazioni al:

G+

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi