Campania Cava de' Tirreni Politica video

Cava de’ Tirreni. Commercio e movida, il punto con l’assessore Altobello

Altobello: “Abbiamo messo in atto ogni possibile intervento concesso dalle norme vigenti”

Cava de’ Tirreni. Prima settimana di riapertura per commercianti, artigiani ed esercenti della movida dopo la dura battuta d’arresto dell’emergenza sanitaria.

Una Fase 2 resa complicata e spesso costosa per chi coraggiosamente sceglie di rialzare le serrande della propria attività produttiva.

Dopo il confronto con Confcommercio, Confesercenti e CNA, l’Amministrazione comunale ha redatto il piano di sostegno per cercare di venire incontro alle varie esigenze.

“Abbiamo cercato di mettere in campo le misure più adatte per rilanciare l’economia locale. – commenta ai nostri microfoni l’assessore alle Attività Produttive, Annetta Altobello – Tra queste la sospensione della Tosap (la tassa per l’occupazione del suolo pubblico), il posticipo della TARI al 31 dicembre 2020 per chi ha tavoli all’esterno dei locali ed agevolato, inoltre, il disbrigo delle autorizzazioni. Predisposto, inoltre, l’allargamento degli spazi concessi ai dehors. Per quanto riguarda la movida, la nostra priorità è che si svolga in sicurezza e per quanto riguarda l’utilizzo di nuovi spazi, come la nuova Piazza alle spalle del Complesso San Giovanni o Piazza Abbro, siamo aperti ad accogliere eventuali proposte”.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi