Campania Cava de' Tirreni EVIDENZA Salerno Sport

Cava de’ Tirreni: aumenta del trenta per cento il fitto del “Simonetta Lamberti”

fitto

Nuovo tariffario per l’utilizzo degli impianti sportivi: aumenta del trenta per cento il fitto del “Simonetta Lamberti” con l’obiettivo di poter rientrare nelle somme investite per i recenti interventi di adeguamento dell’impianto.

Sullo stadio comunale, l’impianto sul quale si focalizza l’attenzione maggiore, anche in vista del fatto che la struttura è tra quelle provinciali scelte per ospitare le Universiadi in programma nel 2019 (con un finanziamento di circa 800 mila euro da parte del comitato organizzativo per l’adeguamento).
Sulla base di ciò la Giunta comunale ha deciso di aumentare del 30% rispetto allo scorso anno i canoni di utilizzo dell’impianto al fine di recuperare, da qui ai prossimi sei anni, la spesa sostenuta (di circa 85 mila euro) per le opere di adeguamento che erano state fatte lo scorso anno alla luce della possibilità che la Cavese Calcio riuscisse ad essere promossa in Lega Pro.

Il salto di categoria per la prima squadra cittadina non è mai avvenuto, ma gli adeguamenti furono comunque predisposti ed effettuati. Così da Palazzo di Città si è ritenuto opportuno rimodulare il tariffario.

Si passa, dunque, dai 52 euro dello scorso anno ai 67,60 euro di quest’anno per gli allenamenti delle società locali (325 euro la tariffa per le squadre esterne); per le gare il tariffario varia a seconda dell’utilizzo dell’impianto di illuminazione (da 338 euro per le gare diurne a 845 euro per le gare notturne di società cavesi; da 676 euro a 1352 euro per le formazioni extracittadine). Per l’organizzazione di tornei, invece, il canone di utilizzo del campo è fissato a 390 euro al giorno; per le manifestazione extra-sportive la cifra sale fino a 3000 euro al giorno.

Resta, invece, invariato – almeno per il momento – il listino prezzi per l’utilizzo delle palestre comunali e i campi periferici di San Lorenzo, San Pietro, Pregiato e Santa Lucia. Per le palestre la tariffa oraria resta di 10 euro, mentre per i campi si va da un minimo di 32 euro a un massimo di 350 euro a seconda del tipo di evento sportivo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi