Campania Cava de' Tirreni Cronaca EVIDENZA

Cava de’ Tirreni: amianto e materiali di risulta alla Maddalena

Da ex campo post terremoto a discarica a cielo aperto.

Cava de’ Tirreni. Amianto e materiali di risulta in località Maddalena, proprio a ridosso dei cantieri per la bonifica dei vecchi container che per anni hanno ospitato gli sfollati del sisma del 1980.

Il rinvenimento risale a pochi giorni fa. Transitando per via Rotolo alcuni cittadini hanno individuato e segnalato all’Amministrazione Comunale la presenza di un cumulo di materiali di risulta (cartongesso, mattonella, compensati) provenienti, con tutta probabilità, da alcuni lavori di ristrutturazione e soprattutto una busta contenente vecchie canne fumarie in amianto deteriorato.

In più, hanno segnalato i passanti, sono state danneggiate e divelte le recinzioni che limitano il cantiere dove saranno a breve effettuati gli interventi di rimozione, bonifica e messa in sicurezza dell’area sulla quale insistono ancora alcuni prefabbricati ormai disabitati.

Una situazione che si aggiunge alle tante già individuate in altre zone periferiche della città e che ha costretto l’Amministrazione ad intraprendere azioni più celeri per stare dietro ai continui sversamenti illeciti. In particolare il mese scorso è stato demandato direttamente alla Metellia Servizi il compito di individuare le ditte specializzate nel recupero e nello smaltimento di quei rifiuti speciali e ingombranti (amianto compreso) che la società partecipata del Comune non è abilitata a raccogliere.

L’auspicio è che, così facendo, si riescano a velocizzare le procedure ed evitare così che altri rifiuti illeciti possano essere accumulati nelle zone già particolarmente sensibili a questo tipo di fenomeno.

Nel contempo si sta lavorando anche alla rivalorizzazione di tutta l’area prefabbricati di località Maddalena: nei piani dell’Amministrazione la realizzazione, in luogo dei container, di un quartiere residenziale di edilizia pubblico-privata trasferendo l’originale progetto di riqualificazione che era inizialmente previsto per l’ex manifattura tabacchi di viale Crispi.

Il programma ha già ricevuto il beneplacito del presidente Vincenzo De Luca, che – in occasione di una delle sue ultime visite in città – ha confermato l’intenzione della Regione Campania di finanziare il progetto.

Leggi anche: Cava. Piazza ex palestra Parisi, domani l’inaugurazione alla presenza di De Luca

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi