fbpx
Cava de' Tirreni Lavoro

Cava, il Concorsone prende forma. Le 5 commissioni

Concorsone

Nei giorni scorsi nominate e costituite le prime commissioni giudicatrici delle prove selettive nell’ambito dei concorsi.

Secondo i progetti dell’amministrazione dovranno portare entro due anni a un vero e proprio ricambio generazionale negli uffici del Comune, considerato in particolare il fabbisogno di personale in vista dei tanti pensionamenti che si stanno registrando.

In particolare, con apposita determina dirigenziale, si è provveduto a nominare le cinque commissioni giudicatrici delle procedure selettive mediante concorso pubblico per esami che riguardano un istruttore direttivo informatico, un istruttore direttivo tecnico agronomo, due istruttori direttivi socio culturali e tre istruttori direttivi tecnico ingegneri (tutti a tempo indeterminato e part-time al 60%).

Precedenza, dunque, a figure altamente professionali e specializzate le cui domande saranno smistate e valutate, con successiva prova orale, da cinque commissioni presiedute rispettivamente da Francesco Sorrentino, dirigente del I Settore “Amministrazione Generale e Finanze” di Cava de’ Tirreni (concorso istruttore direttivo informatico); da Romeo Nesi, dirigente del III Settore “Servizi alla persona” (concorso per istruttore direttivo tecnico agronomo e per istruttore direttivo socio culturale) e dall’architetto Luigi Collazzo, dirigente del II Settore “Governo del Territorio, Ambiente ed attività Produttive” (concorsi per istruttore direttivo tecnico ingegnere e per funzionario tecnico architetto).

A dividersi la gestione delle segreterie delle diverse commissioni saranno invece la dottoressa Raffaela Avagliano, collaboratore professionale presso il III Settore al Servizio Politiche del Lavoro (Politiche attive del lavoro, formazione professionale, Relazioni sindacali, Procedimenti disciplinari) e Livia Fasano, istruttore amministrativo presso il III Settore “Servizi alla Persona”.

Componenti, poi, delle commissioni saranno Rocco Cataldo, responsabile del “Servizio Informatica” del Comune di Castel San Giorgio; Lucia Celotto, segretario generale del Comune di Nocera Superiore; Giovanni Mendola, funzionario della Prefettura di Salerno e Colomba Manzolillo, segretario generale del Comune di Maiori.

Slittano, quindi, per il momento le nomine delle commissioni per quanto riguarda le categorie più ambite, quelle cioè che – per numero di posti e qualifiche richieste – avevano fatto maggiormente gola tanto da spingere, lo scorso anno, oltre 20 mila candidati a affrontare lunghe code al Comune per presentare le proprie domande.

Tra questi il concorso per i venti istruttori amministrativi e i quattordici istruttori di vigilanza (posizioni per le quali è richiesto il solo diploma di istruzione superiore)

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi