Campania Cava de' Tirreni Cronaca EVIDENZA Salerno Salute video

Cava. Contro la chiusura della rianimazione, sit-in in piazza Abbro

Ieri sera la manifestazione di protesta organizzata dall’opposizione

Cava de’ Tirreni. In centinaia in piazza Abbro per il sit in contro la chiusura del reparto di rianimazione e terapia intensiva dell’ospedale “Santa Maria Incoronata dell’Olmo”. La chiusara è stata disposta dall’Azienda Ospedaliera “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” per potenziare il covid hospital “Da Procida” di Salerno.

In prima linea i consiglieri Luigi Petrone (La Fratellanza), Marcello Murolo, Raffale Giordano, Enzo Passa (Siamo Cavesi) Clelia Ferrara e Italo Cirielli (Fratelli d’Italia) e il coordinatore cittadino di Forza Italia, Fortunato Palumbo.

«Ci dicono che passata l’emergenza sanitaria l’unità operativa sarà ripristinata. – ha detto Marcello Murolo – Attrezzature e macchinari sono stati portati via e non torneranno indietro. Non prendeteci in giro. Dobbiamo riconquistare il nostro ospedale perché non ce lo ridaranno. Appena un mese fa, in occasione della campagna elettorale, ci hanno riempito di bugie promettendo oltre 4 milioni di euro per il nostro presidio».

«Finchè Servalli resta dalla parte di De Luca e non scende in piazza con i cittadini – ha aggiunto il consigliere Clelia Ferrara – non potremo stare tranquilli e il nostro ospedale rischierà sempre più di essere definitivamente chiuso».

«Quella sull’ospedale è la più grande battaglia che ci troviamo a combattere per il nostro ospedale – è stato il commento di Luigi Petrone – e se chiude questo costerà la poltrona a Servalli. Deve dimettersi».

A chiusura della manifestazione gli intervenuti hanno affisso un cartellone a Palazzo di Città.


«Si è compiuto l’ultimo atta di una tragedia annunciata – si legge sul cartellone – cha ha di fatto smembrato la sanità metelliana. Tutto questo nel silenzio assordante di un’amministrazione istituzionalmente balbettante».

Distesa a terra, infine, la bandiera della Croce Rossa, a simboleggiare la battaglia in corso, sulla quale i presenti (cittadini e politici) hanno apposto le proprie firme.

Tra i manifestanti anche l’ex vicesindaco Enrico Polichetti nella sua prima uscita ufficiale dopo la bufera giudiziaria che lo aveva colpito due anni fa.

Leggi anche: Cava de’ Tirreni: chiusura reparto Rianimazione, manifestanti in piazza

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi