Agro Sarnese Nocerino Cava de' Tirreni EVIDENZA Intervista Politica Salerno video

Caso bollette “pazze” Consorzio di Bonifica, Lamberti: “Continuiamo a vigilare”

Cava de’ Tirreni. Caso bollette “pazze” Consorzio di Bonifica, Lamberti: “Continuiamo a vigilare”.

Sono 256, e se ne potrebbero aggiungere altre nei prossimi giorni, le autocertificazioni prodotte e protocollate da altrettanti proprietari terrieri di Cava de’ Tirreni in risposta alle “bollette pazze” emesse dal Consorzio di Bonifica integrale – comprensorio Sarno lo scorso ottobre per le imposte annuali sull’irrigazione dei campi.

La misura, dopo le numerose segnalazioni prodotte e documentate e la protesta dei proprietari, era stata richiesta dallo stesso Ente, al fine di rimodulare degli importi di pagamento relativi alla quota fissa del contributo irriguo 2016 in considerazione delle superfici effettivamente coltivate ed irrigate.

Sulla vicenda abbiamo fatto il punto con il consigliere comunale Vincenzo Lamberti, interessatosi al caso fin dal primo momento “Le autocertificazioni – dichiara Lamberti – secondo le intenzioni del Consorzio, saranno vagliate tutte tra gennaio e febbraio, per cui, orientativamente, entro marzo saranno rifatti i calcoli dei pagamenti dovuti dai consorziati. Naturalmente, continueremo a vigilare sulle modalità, alla luce della delibera rivisitata dall’Ente a fine ottobre”.

“Resta, comunque da accertare – conclude Lamberti- l’attività del Consorzio circa la qualità dell’acqua erogata e la disponibilità del servizio nei mesi in cui serve maggiormente alle coltivazioni e non a luglio inoltrato come spesso è accaduto”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi