Campania Caserta Cronaca EVIDENZA

Caserta: sequestrati oltre 1600 Kg di botti illegali

la red - botti illegali

Caserta: sequestrati oltre 1600 Kg di botti illegali.

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Caserta ha predisposto un dispositivo integrato che ha visto operare sinergicamente più reparti nel tentativo di porre un freno ai fenomeni di detenzione e vendita di botti illegali su tutto il territorio provinciale.

In tale contesto i finanzieri della Compagnia di Marcianise hanno individuato in San Felice a Cancello (CE) un deposito clandestino all’interno di un box auto ove era occultata e custodita una tonnellata e mezza di “botti” artigianali pronti per la vendita.

Deferito all’Autorità Giudiziaria per detenzione ed omessa denuncia di esplosivi un uomo di 35 anni residente del posto.
Durante il blitz sono stati sequestrati oltre 12.000 petardi, tra i quali 200 delle cosiddette “bombe italiane” ed altrettante “bombe cinesi”, pronti per essere venduti e che una volta immessi sul mercato avrebbero potuto fruttare oltre 50 mila euro.

In un altro intervento, le Fiamme Gialle di Marcianise in Santa Maria a Vico (CE) hanno individuato all’interno dell’abitazione privata di un sessantunenne, materiale pirotecnico per un totale di 65 Kg. Destinato alla vendita e privo delle prescritte autorizzazioni di polizia.

L’uomo, già noto per analoghi fatti, è stato deferito all’Autorità Giudiziaria e i citati “botti” sottoposti a sequestro.

Altra attività è stata condotta nel Comune di Gricignano di Aversa (CE) dove i finanzieri del Gruppo di Aversa hanno controllato un automezzo Fiat Doblò appositamente posizionato nelle immediate adiacenze di un esercizio commerciale autorizzato alla sola cessione di artifizi pirotecnici di “libera vendita”.

All’interno del mezzo, utilizzato dall’esercente quale deposito occulto, sono stati rinvenuti, invece, fuochi d’artificio ad alto potenziale esplodente, pronti per essere commercializzati in assenza delle prescritte autorizzazioni di polizia.
Il titolare dell’esercizio commerciale, un 31enne, originario di Sant’Antimo (NA) è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria e il materiale esplodente per oltre 100 Kg è stato sottoposto a sequestro.

A Calvi Risorta (CE), infine, i finanzieri della Compagnia di Capua hanno sottoposto a sequestro oltre 25 Kg di botti illegali venduti sulla pubblica via. Anche in questo caso i venditori, un uomo e una donna rispettivamente di 35 e 42 anni originari di Teano (CE) sono stati segnalati all’Autorità Giudiziaria.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi