Cava de' Tirreni Cultura e Spettacolo Eventi EVIDENZA Salerno

Casali e Sbandieratori in piazza per la Città Fedelissima

Parte stasera il trofeo Città Fedelissima, manifestazione che anticipa la Disfida dei Trombonieri e che vede i Casali sfidarsi a suon di coreografie, musica e sincronismo. I primi a scendere in piazza saranno SS. Sacramento e Borgo Scacciaventi-Croce.

Cava de’ Tirreni. In alto le bandiere, pronti i tamburi, trombe alla mano: inizia oggi la settimana della Disfida dei Trombonieri e si alza il sipario sull’attesissimo trofeo Città Fedelissima. Tre serate tutte dedicate ai sette Casali che, in gara tra di loro, avranno l’opportunità di mostrare alla città il frutto del lavoro di un anno di preparazione. Ad accompagnarli non mancheranno le esibizioni degli sbandieratori.

Ma cos’è il Trofeo Città Fedelissima?

Costola della Disfida dei Trombonieri organizzata dall’A.T.S.C., fino a pochi anni fa il Trofeo Città Fedelissima anticipava – nella stessa giornata – la gara di sparo al “Simonetta Lamberti”. Esigenze di tempo però e la decisione di dare maggiore spazio e attenzione alle coreografie dei singoli gruppi hanno portato a scindere i due momenti predisponendo giornate dedicate esclusivamente al Trofeo.

Il Premio Città Fedelissima viene assegnato dalla Giuria al Casale che si distingue particolarmente durante l’esecuzione della propria evoluzione nell’area predisposta in città e viene valutato per la migliore coreografia, esecuzione tecnica, aspetto formale e comportamentale.

I Casali possono prendervi parte schierando un massimo di 80 figuranti ad un minino di 70. Vietati tutti i generi di effetti speciali (niente fumogeni o fuochi d’artificio, quindi, e tantomeno animali); le coreografie devono essere eseguite con i soli figuranti in un tempo massimo di 13 minuti.

La classifica generale sarà menzionata dallo speaker ufficiale nella serata della Disfida dei Tormbonieri, il quale comunicherà al pubblico presente anche il nome del Casale vincitore del Trofeo.

Vincitore del Trofeo, nell’edizione dello scorso anno, è stato il Casale Santa Maria del Rovo del distretto Pasculanum.

A scendere in campo per primi, tra poco (inizio previsto alle 20.30), nell’arena allestita in Piazza San Francesco saranno il Casale Santissimo Sacramento e il Casale Borgo Scacciaventi-Croce, ad esibirsi anche gli Sbandieratori Città de la Cava.

Domani toccherà invece ai Casali Sant’Anna all’Oliveto e Santa Maria del Rovo insieme agli Sbandieratori Cavensi.

Chiuderanno la tre giorni i Casali Monte Castello, Sant’Anna e Filangieri.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi