fbpx
Arte Campania Cultura e Spettacolo EVIDENZA Napoli

Caravaggio in mostra a Capodimonte, dal 12 Aprile al 14 Luglio

Sette opere che il genio ha dipinto a Napoli, città che ha avuto una grandissima influenza per la produzione ma anche per la vita di Caravaggio.

In primis troveremo le due “Flagellazioni”, poi ci saranno due opere che sono conservate stabilmente a Napoli ossia “Le sette opere di Misericordia” dal Pio Monte e il “Martirio di Sant’Orsola” da Palazzo Zevallos Stigliano. Tre sono in prestito: “Salomé con la testa di Battista” dalla National Gallery di Londra, “Salomé” dal Palacio Real di Madrid e il “San Giovanni Battista” dalla Galleria Borghese di Roma.

I curatori della mostra sono il direttore Sylvain Bellenger e Cristina Terzaghi, una delle più importanti studiose caravaggesche

I due curatori vogliono sottolineare l’importanza che il soggiorno partenopeo ha avuto per la vita e la produzione artistica di Caravaggio. Il periodo partenopeo caravaggesco si divide in due fasi: una prima volta è tra l’ottobre del 1606 e il giugno del 1607, la seconda volta è nell’ottobre del 1609. Qui lasciò la città per fare ritorno a Roma, ma morì durante il viaggio a Port’Ercole il 18 luglio del 1610.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi