Campania EVIDENZA Scuola video

Campania, dal 25 novembre riaprono asili e prime elementari

Fatta salva l’adozione di misure restrittive da parte dei Comuni

L’Unità di Crisi si è riunita per esaminare i risultati dello screening a campione, su base volontaria, relativo alla popolazione scolastica.

Sulla base della percentuale dei positivi riscontrati e della curva dei contagi rilevata nella scorsa settimana a livello regionale con riferimento alle fasce d’età interessate (0-6 anni), è stato deciso che a partire da mercoledì 25 novembre è consentito il ritorno a scuola in presenza per i servizi educativi e la scuola dell’infanzia, nonché per la prima classe della scuola primaria, fatta salva l’adozione di misure restrittive da parte dei Comuni in relazione all’andamento epidemiologico nel singolo contesto  territoriale.

Alle ore 16 di oggi sono stati effettuati 10.590 test antigenici nell’ambito dello screening volontario. I test risultati positivi e per i quali viene effettuato l’esame del tampone molecolare, sono 35 (per una percentuale dello 0,33%).

Assessore Fortini: “Ora l’obiettivo è riaprire le scuole medie il 30 novembre”.

https://fb.watch/1XQwg8FxzQ/

“Non è stata una decisione semplice. – fa sapere l’assessore regionale, Lucia Fortini – La cosa più brutta è stato il clima da tifoseria. Ci troviamo in un momento sicuramente complicato e anche in Unità di Crisi c’è stata una discussione molto accesa”.

Leggi anche: Emergenza Covid a Cava. Unanime l’appello delle dirigenti: «Le scuole restino chiuse»

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi