Dicembre 10, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Cambio alla Lidl: ‘Trend inevitabile’

Dieci negozi Lidl del supermercato belga hanno ospitato registrazioni self-service. Un test per valutare un investimento di gruppo. Due anni dopo, la prova era finita.

Tempo di lettura: 2 minuti

IlI supermercati Lidl hanno sostituito le casse self-service con i tradizionali rapporti di cassa Dettagli al dettaglio. Un sorprendente passo indietro in un momento in cui tutti i suoi concorrenti scommettono sull’automazione e affrontano una carenza di personale.

La voce di questa decisione si è spiegata con i problemi quotidiani di furti e scansioni di prodotti di valore superiore ai 500 euro, ma il brand ha smentito. “Non è sicuramente questo il motivo”, ha detto la portavoce della Lidl Isabel Colbrandt. “Il progetto pilota è stato accolto molto bene. I sondaggi mostrano che le persone sono entrate nel self checkout. È già diventata un’abitudine e le normative sono chiare. Il self checkout è davvero una tendenza inevitabile nel mercato”.

Ma allora, perché i pagamenti automatici scompaiono dai negozi Lidl? Isabelle Colbrandt spiega che è in corso un’inversione di tendenza a livello di gruppo. Dovrebbero tornare, ma non sappiamo ancora in quali negozi e quando.

La catena di supermercati vuole passare a questa nuova tecnologia, ma dieci negozi demo, come sono oggi, sono un investimento molto costoso. Il gruppo sta quindi valutando l’entità e la tempistica del lancio di nuove macchine a guida autonoma. “È davvero una scelta di investimento”, conclude il portavoce dell’azienda.

READ  Dopo l'acquisizione di Twitter da parte di Elon Musk, i netizen si sono riversati su un altro social network: Mastodon