Settembre 24, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Bus bloccato, Simeone sovraeccitato e sconfitto: serata sporca per l’Atletico Madrid (video)

A volte è difficile parlare di calcio. L’autobus che ha trasportato giocatori e staff dall’Atletico Madrid a San Sebastian, mercoledì, è stato colpito da diversi colpi di proiettili prima della partita. Inseriti lungo la strada, i sostenitori baschi hanno dato un benvenuto ricco di eventi a Colchoneros.

Ma dov’era la scorta della polizia? Perché per lunghi minuti, l’autobus si è ritrovato solo al mondo in una folla molto eccitata. La polizia ha cercato di fare il suo lavoro fermandolo, ma c’erano troppi tifosi del Real Madrid.

Inevitabilmente, questi eventi hanno fatto impazzire il focoso allenatore Diego Simeone. Ne è uscito, si è fermato davanti alla macchina e ha risposto verbalmente alla folla eccitata. Una reazione umana ebbe l’effetto opposto alla volontà dell’argentino. Hanno infastidito più sostenitori di San Sebastian. Dopo l’incontro, l’ex centrocampista ha voluto spiegare la situazione: “Eravamo su una strada circondati dai tifosi della Real Sociedad, che sono ancora lì ma (di solito) sono molto più protetti dalle persone con cui hanno a che fare”., Iniziò. “Quindi non c’era protezione, l’ho visto. Non sto dicendo niente di anormale.”

Una volta che l’autobus è stato messo in sicurezza, sono continuati gli scontri tra la polizia ei loro sostenitori. Pertanto, molti segnali stradali e fumogeni sono stati lanciati contro la polizia. Marca ha annunciato la ferita di un bambino dopo aver ricevuto un oggetto sulla testa. Per fortuna la sua vita non è in pericolo e gli sono stati chiesti “solo” pochi punti di sutura.

Januzaj elimina l’Atletico

Uno spettacolo così caotico, anche l’Atletico ha toccato il fondo in campo. Gli uomini dell’Atlético de Madrid sono stati vittime prima dell’incontro tanto quanto lo sono state. Un uomo che simboleggia la vittoria della gente del posto: Adnan Januzaj. Per 86 minuti, non ha smesso di provocare i suoi avversari con dribbling o passaggi taglienti. Soprattutto è stato decisivo segnando il primo gol della partita… di testa. Piccolo evento perché è solo la sua seconda carriera.

READ  Le sujet que vous avez choisi: sans Van Aert, quels Belges attendre sur les Strade Bianche ?

Carrasco, invece, non ottenne lo stesso successo. Licenziato da De Paul, il numero 21 si è asciugato la faccia in cambio di un tiro al palo. Un’azione che avrebbe potuto essere decisiva perché il punteggio era ancora 0-0. La partita si è conclusa con una doppietta di Sorloth all’inizio del secondo tempo dopo un grave errore di Felipe. Ovviamente è difficile riconoscere la squadra che l’anno scorso è stata campionessa con la sua ferrea difesa.

Per Chlo, non ci sono dubbi sul riportare la sconfitta agli eventi pre-partita. “Non hanno avuto alcun effetto sul gioco”, Lui decise. “Ho detto a Emmanol (Alguacil, allenatore Real Soeciedad, ndr) che non aveva assolutamente nulla a che fare con lui. D’altra parte, vorrei porgere i miei saluti alle persone che hanno dovuto proteggerci e prepararci e che sono state non sono in giro per fare quello che dovevano fare”.

Usciti dalla Liga (16 punti dal Real Madrid) ed eliminati dalla Copa del Rey, gli uomini dell’Atlético Madrid hanno solo C1. Il 23 febbraio in casa affronteranno il Manchester United.