Ottobre 5, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Borsa di Parigi: Metalenvers

Gli indici in generale hanno continuato la loro ripresa ieri, soprattutto negli Stati Uniti, dove l’acquisto a basso costo di titoli tecnologici ha consentito di chiudere gennaio e iniziare febbraio con una nota molto positiva. Il flusso di risultati molto promettenti delle stelle di valutazione è stato interrotto ieri da un post contraddittorio di Meta Platforms. Che fa ancora un sacco di soldi nel caso in cui ne dubiti, ma non è così silenzioso come una volta a causa dei molti granelli di sabbia in una meccanica implacabile finora.

Per diversi mesi, c’è stato un dibattito all’interno del team sul fatto che la valutazione di Facebook, il clan GAFAM più economico (o MAGMA da quando è diventato Facebook Meta), valga o meno. La società è valutata al 25% in meno rispetto a Microsoft in base al suo profitto netto, o 3,5 volte in meno rispetto ad Amazon, ad esempio. Questi multipli sono validi in base ai prezzi del giorno precedente. Se leggi questo documento dopo l’apertura degli Stati Uniti alle 15:30, il suo rating verrà ulteriormente declassato perché Meta dovrebbe perdere circa il 20% del suo valore se riteniamo che gli ordini di vendita si siano accumulati durante la notte dopo l’annuncio degli utili e le prospettive commerciali. giovedì tutti i pericoli per la societàClip audio qui per coloro che non hanno le orecchie fredde).

Motivo ? Meta (che comprende in particolare Facebook, Instagram e WhatsApp) ha prosciugato gli investitori pubblicando previsioni di crescita più in linea con il vecchio mondo che con il nuovo. Comprensione relativamente bassa, perché TikTok lo sta manipolando e la modifica della politica sulla privacy di Apple sta minando il modello Meta pubblicitario globale delle pompe a turbina. Per aggiungere al danno la beffa, il numero di utenti attivi giornalieri su Facebook è diminuito per la prima volta nella storia (relativamente) giovane del gruppo tra due quarti. D’un fiato, ma d’un fiato con una tokenizzazione pesante: 1,93 miliardi di utenti attivi nel 3° trimestre contro 1,929 miliardi nel 4° trimestre.

Forse il mercato ha fatto bene a essere prudente valutando Meta meno generosamente rispetto ad altri colossi digitali. Il mercato sembra sempre avere ragione comunque. In questo caso, Meta era già sotto esame per molteplici ragioni: la sua fabbrica tentacolare che risucchia i nostri dati per sfruttarli commercialmente, la sua capacità di superare la concorrenza scaricandoli o mettendoci sopra le mani, la sua incapacità di organizzare correttamente le sue piattaforme, i dati perdite e il suo ruolo ambiguo nel dibattito politico e persino il suo ingresso nella valuta digitale. Elencando tutti questi elementi per l’ennesima volta, si rende conto di quanto le autorità siano incapaci di rispondere mentre le accuse abbondano. Attenzione, altri attori dominanti non sono più virtuosi. Ma sono più conservatori e questo è ciò che ha fatto chiamare Mark Zuckerberg più dei suoi compagni più giovani da molte commissioni parlamentari. A Zucks (ben girato da Xavier de la Porte e Julien le Bot in un doppio podcast,”Mark Zuckerberg è un genio?” E “Mark Zuckerberg è pericoloso?‘) che sembra aver trovato una via d’uscita verso i Metavers, una via di fuga molto costosa in quanto ha contribuito ad indebolire i risultati del gruppo e deve ancora essere soppesata in futuro.

READ  Gaz, électricité, mazout et carburants : 300 euro d'economie par foyer, selon le gouvernement

Tutto per dire che un revival dei titoli tecnologici statunitensi prenderà un po’ di vantaggio oggi a causa di Meta, ma non solo. Spotify (che è svedese, non americano ma quotato a Wall Street) è sceso del 10% dopo la campana dopo i suoi numeri e il “Joe Rogan Effect”, e anche Qualcomm non è stato troppo appariscente in un look abbastanza breve. Questo non dovrebbe cambiare il corso degli attuali post positivi, ma potrebbe bastare a fermarsi.

Ci sono ancora molti post aziendali oggi, soprattutto tra le principali aziende farmaceutiche e tecnologiche europee, in attesa di Amazon stasera. E, naturalmente, le decisioni di politica monetaria della Banca d’Inghilterra (13:00) e della Banca Centrale Europea (13:45), che dovranno rivelare un po’ del loro gioco di fronte all’aumento dell’inflazione dal vecchio . il continente. Il programma è affollato anche negli Stati Uniti a livello macroeconomico, in attesa dei dati sull’occupazione di gennaio che saranno pubblicati domani pomeriggio.

Gli indicatori anticipatori sono ribassisti questa mattina in Europa senza eccessivi. Negli Stati Uniti anche i “futures” sono fissi in rosso e l’indice Nasdaq è più degli altri. Tokyo perde circa l’1% alla campana, mentre i mercati cinesi (Shanghai, Hang Seng, Taiwan) restano chiusi per il capodanno lunare. L’indice CAC 40 ha iniziato a scendere dello 0,03% a 7.113 punti.

Caratteristiche economiche di oggi

Molti PMI oggi per le principali economie. Si tratta di servizi di conferma e compositi per PMI, il che significa che sono meno rilevanti per gli investitori rispetto alle versioni avanzate rilasciate la scorsa settimana. Quindi alle 13:00 tutti gli occhi saranno puntati sulle decisioni di politica monetaria della BoE, seguite alle 13:45 dalla BCE. Christine Lagarde sarà al microfono alle 14:30 per fornire il servizio post-vendita alla comunità finanziaria. Negli Stati Uniti, XXL con nuove richieste di sussidi di disoccupazione settimanali alle 14:30 simultanee alla produttività e ai salari del quarto trimestre, quindi PMI alle 15:45, davanti agli ordini di beni durevoli e all’indice dei servizi ISM alle 16:00.

READ  Coup dur pour les magasins Inno: 50% de leur staff en chômage temporaire jusque juin

L’euro è salito alle porte di 1,13 dollari. Il prezzo di un’oncia d’oro è in aumento a $ 1.806. Il petrolio è quasi invariato a $ 87,90 per il WTI e $ 89,20 per il Brent. Il T-Bond mostra un rendimento dell’1,77% in 10 anni (-1 punto). Bitcoin è stabile a circa $ 37.000 per unità.

Cambiamenti importanti nelle raccomandazioni

  • Beiersdorf: Credit Suisse ha iniziato a monitorare la sovraperformance con un obiettivo di 105 €.
  • Bunzl: Goldman Sachs passa da neutrale a short, puntando a £ 2.650.
  • Danone: Credit Suisse ha iniziato a tracciare da un punto neutrale, puntando a €58.
  • Eurofins: Goldman Sachs passa da neutral a long, puntando a 112 euro.
  • Fresenius Medical Care: Berenberg rimane lungo con target di prezzo in aumento a 78,10 e 84,90 EUR.
  • Holmen: Jeffries deve ancora essere trattenuto con l’obiettivo di prezzo aumentato da 440 a 450 SEK.
  • Julius Bär: Société Générale passando da buy a hold, punta a 65 franchi.
  • IMCD: Goldman Sachs passa da neutral a long, puntando a €194.
  • Implenia: Credit Suisse ha aumentato il suo prezzo obiettivo da CHF 23 a CHF 27.
  • Kering: Jefferies sta passando da buy a hold, puntando a €770.
  • L’Oreal: Credit Suisse è passato da sottoperformante a neutrale, puntando a € 395.
  • LVMH: Bernstein ha comunque sovraperformato con l’obiettivo aumentato da €843 a €889.
  • Renault: AlphaValue passa dall’accumulo all’acquisto, puntando a € 46,50.
  • Robertet: Midcap Partners è passato dal contratto all’acquisto, puntando a € 1.040.
  • Royal Boskalis: AlphaValue resta long con target price in calo da 37,50€ a 34,40€.
  • Saipem: Berenberg tiene, con target price in calo da 1,80 a 1,20 euro.
  • Seca: Baader Helvia passa dall’accumulazione all’acquisto, puntando a 380 franchi.
  • Sinergia: i partner a media capitalizzazione restano sul lato degli acquisti con l’obiettivo aumentato da 52€ a 54€.

in Francia

risultati aziendali

  • Dassault System: utile netto annuo in aumento del 26%. Dovrebbe aumentare dal 3 al 6% quest’anno per una crescita organica dell’attività dal 9 al 10%.
  • Publicis: la crescita organica dovrebbe raggiungere il 4-5% quest’anno. I risultati del 2021 hanno raggiunto numeri record.
  • Valneva: triplica il fatturato annuo a 348,1 milioni di euro e quest’anno punta a 430-590 milioni di euro. La liquidità è stata di 346,7 milioni di euro.

Annunci importanti (e meno importanti).

  • Thales è probabilmente interessato alle risorse di sicurezza informatica di Atos, ma al momento non sta discutendo con il gruppo.
  • La retribuzione dell’ex amministratore delegato di Orpea dipenderà da “indagini esterne”, afferma l’a.d.
  • Gaztransport & Technigaz (GTT) progetterà i serbatoi per sei nuove navi metaniere ordinate da Hudong-Zhonghua Shipbuilding.
  • Presentata l’offerta pubblica di acquisto semplificata di Groupe Open.
  • Phast Invest riesce nella sua offerta per acquisire Prodware, salendo all’85,78% del capitale.
  • Reworld Media ha acquisito Eclypsia e Jeux Vidéo Live, due siti web dedicati agli eSport online e ai videogiochi.
  • AB Science ha ricevuto l’autorizzazione dall’Agenzia sanitaria svedese per avviare uno studio di conferma di fase III con macitinib nelle forme progressive di sclerosi multipla.
  • Capelli, Coheris, Umanis, Sogeclair, Immobilière Dassault, Planet Media e Synergie hanno tutti pubblicato i loro account.
READ  Pompe à chaleur, pellets, bois, électricité, mazout...: après le choc des factures, les investissements pour faire face valent-ils le coup? (COMPARATO)

Nel mondo

Risultati dell’azienda:

  • ABB: Gli utili del quarto trimestre sono superiori alle attese.
  • Compass: le entrate fiscali del primo trimestre sono state il 97% del livello pre-pandemia.
  • Infineon: Il Gruppo alza le sue previsioni per il 2022.
  • Meta: il movimento è precipitato del 23% fuori dalla sessione dopo l’annuncio dei suoi risultati e delle sue aspettative.
  • Nokia: I risultati sono migliori del previsto.
  • Nordea: I risultati sono migliori del previsto.
  • Qualcomm: il titolo è sceso del 3% al di fuori della sessione dopo un trimestre.
  • Roche: The Lab ha mancato il consenso sull’utile netto del 2021 ma sta aumentando il dividendo.
  • Shell: gli utili sono migliori del previsto ed è in atto un ampio programma di riacquisto di azioni.
  • Siemens Gamesa: il gruppo perde a 1è essere Previsioni del trimestre fiscale e del margine minimo per l’anno.
  • Siemens Healthineers: le aspettative sono aumentate dopo un trimestre.
  • Spotify: il titolo è sceso del 10% dalla sessione dopo il suo rilascio trimestrale.

Annunci importanti (e altri)

  • Orgain è rilevata da Nestlé, specializzata in alimenti funzionali a base vegetale.
  • Glencore sta investendo nel riciclaggio delle batterie nel Regno Unito.
  • M&C Saatchi rifiuta l’ultima offerta di acquisto di Murria e accetta di discuterne.
  • Nintendo venderà meno console del previsto nell’anno fiscale in corso.
  • Assicurazioni Generali chiede al regolatore Transalpine di verificare se una partecipazione combinata del 16,3% acquisita da due dei suoi principali investitori e un terzo azionista più piccolo necessiti di un’autorizzazione preventiva.
  • Pubblicazioni dei risultati principali : Amazon, Roche, Eli Lilly, Merck, Honeywell, ConocoPhillips, Ford, Siemens Healthineers, ABB, Dassault Systèmes, Intesa, Softbank, ING, Infineon… Trova un tavolo Intera giornata di lavoro qui.

Lezioni