Agosto 13, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Boris Johnson si dimette dalla carica di leader del Partito conservatore

Sono proseguite le dimissioni, giovedì, nel governo di Boris Johnson, nel terzo giorno di una crisi politica senza precedenti. Il nuovo ministro delle Finanze, Nadim Al-Zahawi, nominato martedì, ha invitato Boris Johnson a “andare via ora”, mentre il ministro dell’Istruzione, nominato martedì, ha annunciato le sue dimissioni.

In totale, da martedì sono state annunciate almeno 53 partenze dal governo, inclusi cinque ministri, un esodo a una velocità senza precedenti nella storia politica britannica.

“Ieri ti ho implorato… di dimetterti per il bene del nostro partito e del Paese. Ci hai messo in una posizione impossibile”, ha scritto Michelle Donelan, segretario alla New Education, nella sua lettera di dimissioni, spiegando che “non ha altra scelta”.

Anche il ministro britannico per gli Affari dell’Irlanda del Nord, Brandon Lewis, ha annunciato le sue dimissioni.

“Un governo dignitoso e responsabile si basa sull’onestà, l’integrità e il rispetto reciproco: è profondamente personale che io debba lasciare il governo perché credo che questi valori non siano più rispettati”, ha affermato. Brandon Lewis scrive nella sua lettera di dimissioni pubblicata su Twitter, affermando che il “punto di non ritorno” secondo lui è stato raggiunto.

Giovedì, nessuno è uscito per difendere Johnson nei telegiornali del mattino, come al solito.

E mercoledì sera diversi ministri si sono recati a Downing Street per cercare di convincere Boris Johnson, invano, secondo i media britannici, che, avendo perso la fiducia del Partito conservatore dopo tre turbolenti anni al potere, avrebbe dovuto dimettersi, per proprio conto Buona. E questo paese.

Il 58enne primo ministro, che afferma di avere un “enorme mandato” da adempiere, ha risposto telefonicamente mercoledì sera licenziando il ministro che per primo è venuto a presentare le sue dimissioni all’inizio della giornata, il funzionario, Michael Gove. per ristabilire l’equilibrio regionale. Secondo la BBC, Downing Street ha descritto Michael Gove come un “serpente” inaffidabile di Johnson.

READ  Diversi morti nella sparatoria nel centro commerciale di Copenaghen, sospettato arrestato: "E' molto pericoloso"

Il Sun ha riferito giovedì che avrebbe detto ai colleghi che avrebbero dovuto “intingere le mani nel sangue” per farlo uscire da Downing Street, mentre alcuni commentatori hanno suggerito che Donald Trump si fosse rifiutato di riconoscere l’esito degli Stati Uniti. Elezioni presidenziali nel 2020.

Per tutto mercoledì, le dimissioni hanno funzionato, il Partito conservatore è stato stufo degli scandali ricorrenti da quando Boris Johnson, l’ex campione della Brexit, è arrivato a Downing Street nel 2019. La sessione settimanale di domande della Camera è stata particolarmente turbolenta per Johnson, con nuove richieste di dimettersi nel suo campo.

Il risentimento cova da mesi, alimentato in particolare dallo scandalo delle feste illegali a Downing Street durante il confinamento contro il Covid, quando i britannici dovevano rispettare regole molto rigide.

Boris Johnson, noto per non avvicinarsi alla menzogna, si era differenziato nelle sue interpretazioni, suscitando frustrazione e poi rabbia tra i conservatori eletti, in un paese alle prese con un’inflazione record del 9% e movimenti sociali. Il suo indice di popolarità è crollato e quasi il 70% dei britannici vuole che se ne vada, secondo due sondaggi condotti questa settimana.

Le dimissioni del ministro delle Finanze Rishi Sunak e del ministro della Salute Sajid Javid martedì sera sono suonate come un crescendo per il primo ministro, dopo un nuovo scandalo sessuale che ha coinvolto il parlamentare “frusta” responsabile della disciplina dei parlamentari conservatori, nominato dal signor Johnson a febbraio, “dimenticato” precedenti accuse simili.

Giovedì, dopo queste successive dimissioni, la BBC ha riferito che Boris Johnson si dimetterà da capo del Partito conservatore. Secondo Downing Street, Johnson rilascerà una dichiarazione al Paese nel corso della giornata.

READ  Questi gemelli nati a 15 minuti di distanza non sono nati nello stesso anno | vario