Attualità Cultura e Spettacolo EVIDENZA video

Bonus Stradivari, non tutti lo accettano. La segnalazione di un lettore.

Siamo partiti da una segnalazione sul bonus Stradivari. Abbiamo fatto varie telefonate ed in effetti …

A poche ore dall’approvazione dell’emendamento Iannuzzi – Vignali in Commissione Bilancio della Camera, ci arriva una segnalazione che il bonus cosiddetto Stradivari “non è poi così facile spenderlo”. Ma andiamo per ordine.

Il bonus cultura, cd. Stradivari, è un incentivo dello Stato per l’acquisto di nuovi strumenti musicali. E’ rivolto agli studenti dei conservatori di musica e degli istituti musicali pareggiati che potranno usufruire per il 2016 del contributo di 1.000 euro per l’acquisto di un nuovo strumento musicale. Per accedere al contributo gli studenti oltre ad essere iscritti ai corsi di strumento secondo il precedente ordinamento e ai corsi di laurea di primo livello secondo il nuovo ordinamento, devono essere in regola con il pagamento delle tasse e dei contributi dovuti nell’anno accademico 2015-2016 o 2016-2017. Il bonus è anticipato dal rivenditore sotto forma di sconto sul prezzo di vendita. Lo sconto è rimborsato al rivenditore sotto forma di credito d’imposta di pari importo, da utilizzare in compensazione. Con l’approvazione dell’emendamento Vignali – Iannuzzi, il bonus è prorogato anche per il 2017 con una dotazione di 15 milioni di euro.

La segnalazione ci ha incuriositi, abbiamo così fatto alcune telefonate.

Insomma, il rivenditore cede lo strumento allo studente avendo poi il rimborso dello Stato tramite un credito di imposta ovvero tramite uno sconto di pari importo sul pagamento delle tasse. Ovviamente questo ha portato alcuni esercenti a non essere propriamente allineati. Qualcuno infatti non accetta il bonus, altri invece chiedono un minimo di spesa ben più alto dei 1000 euro attualmente concessi. La segnalazione che ci è arrivata in redazione ci ha incuriositi. Abbiamo così effettuato alcune telefonate che vi andiamo a riproporre. Abbiamo scelto di mascherare la voce degli esercenti nel corso delle varie telefonate. Fortunatamente in un regime di concorrenza, non sarà difficile trovare esercenti ben lieti di accogliere uno studente con il suo bel bonus.

 

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi