Agosto 10, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Bollettino meteorologico di giugno 2022: temperature in aumento, tempeste record e grandine devastante

par Cirillo Duchesnemeteorologo,

Dopo una primavera molto secca, gran parte del paese è stato ben riscaldato a giugno, provocando un forte calo della siccità superficiale. E’ stata inoltre caratterizzata da violenti temporali, che interessano soprattutto le regioni centrali con frequenza record di grandinate, e da un caldo intenso di metà mese con molti record battuti.

Con una media di 2,8°C sulla Francia, questo giugno arriva al secondo posto tra i mesi più caldi di giugno, catturando il 2017 e molto indietro rispetto al 2003, quando l’eccedenza era di 4,1°C. Si noti che questo giugno è il quinto mese consecutivo con temperature superiori alla norma.




In termini di precipitazioni, questo giugno è il primo mese dell’anno con precipitazioni eccessive. Dopo un mese particolarmente secco a maggio, con un deficit piovoso del 66%, in Francia abbiamo osservato un’eccedenza di precipitazioni di circa il 42% in media. Le regioni dal Midwest alla Borgogna sono state le più piovose, mentre le precipitazioni sono rimaste in gran parte carenti dalla Linguadoca-Rossiglione alla Corsica.


Nonostante il tempo spesso instabile, il sole ha potuto splendere generosamente sulla Francia con un’eccedenza media di circa l’11% sul paese.




L’attività temporalesca è stata eccezionale. Secondo i dati sui fulmini di Météorage, giugno 2022 è stato il più colpito dal 1989 con 206.257 fulmini e persino il più mortale nella prima metà dell’anno.


Diversi attacchi di forti temporali


Vacanza di Pentecoste Era caratterizzato da tempo molto instabile e ventoso, con grandi accumuli di pioggia tra la Normandia meridionale e l’Ile-de-France nel massiccio centrale, locali freddi e forti venti.

READ  Gli ortodontisti sono preoccupati per gli apparecchi dentali disponibili online




Dal 20 al 26 giugno diversi temporali si sono diffusi principalmente su un asse che si sposta dalla Nuova Aquitania al confine orientale. Ha causato una forte grandinata e piogge molto intense in alcuni punti grande danno.


Ondata di caldo troppo precoce e troppo intensa con allerta ondata di caldo


3/4 dell’est e del sud della Francia sono stati colpiti da un’ondata di clima molto caldo a metà giugno. Le temperature più elevate sono state relative al sud-ovest e all’entroterra del Mediterraneo. Record di temperatura assoluta sono stati stabiliti a Biarritz con 42,9 °C e Tarbet con 39,2 °C! Sono stati battuti diversi record mensili di temperatura: 40,5 °C a Bordeaux, 40,1 °C ad Angers, 39,1 °C a Nantes, 39,0 °C a Blois, 37,9 °C a Orléans e 36,6 °C a Besançon.




Questa ondata di caldo, iniziata il 15 giugno, è la prima registrata dal 1947!