Campania EVIDENZA video

Blue tongue: attenzione alta per ovini e bovini

 

Attenzione alta e celerità nella distribuzione dei vaccini. Si muove, anche se forse con ritardo, la macchina della prevenzione e vaccinazione per debellare la blue tongue, la febbre catarrale che è tornata a colpire ovini e bovini nella nostra regione.

4000 le dosi di vaccino a disposizione delle Asl competenti a disposizione degli allevatori per tutelare il proprio bestiame.  La vaccinazione, oltre a consentire dproteggere dalla forma clinica il patrimonio ovi-caprino dai danni derivanti dalla circolazione del virus, limita la possibilità di circolazione virale nel territorio.

L’infezione non è pericolosa per l’uomo

Va sottolineato, in ogni caso, che la febbre catarrale degli ovini non è pericolosa per l’uomo, né dal contatto né dal consumo di prodotti animali, ma può causare notevoli danni ai patrimoni zootecnici e rischia di falcidiare il reddito degli allevatori.

Ne abbiamo parlato con il vice Presidente di Coldiretti Salerno, Vincenzo Baldi.

 

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi