Agosto 10, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Bill Gates vuole lasciare la sua fortuna ed uscire dalle fila dei più ricchi: davvero per una nobile causa?

Per molti anni, Bill Gates, l’ex presidente di Microsoft, è stato annoverato tra le più grandi fortune del pianeta. Atteggiamento rilassato il miliardario accompagnato da donazioni regolari e impegno per cause umanitarie.

Questa settimana, su Twitter, Bill Gates ha fatto un ulteriore passo avanti nel suo desiderio di migliorare il mondo e ha annunciato di aver preso una decisione radicale: ereditare la sua fortuna. Sì, ma per la Bill & Melinda Gates Foundation, creata nel 2000, “Un’organizzazione senza scopo di lucro che combatte la povertà, le malattie e la disuguaglianza nel mondo” Secondo il suo sito web.

Ha detto che avrebbe aumentato il budget annuale di $ 9 miliardi. A cui si aggiungeranno 20 miliardi in un colpo solo. Spiega su Twitter: “In futuro, ho intenzione di donare quasi tutta la mia ricchezza alla Fondazione. Scenderò e alla fine scomparirò dall’elenco delle persone più ricche del mondo. Ho l’obbligo di restituire le mie risorse alla società in un modo che abbia il massimo impatto possibile nel ridurre la sofferenza e nel migliorare la vita. Spero che altri condividano posizioni di grande ricchezza e privilegio. Al momento”., ha scritto. Bill Gates non si sentirà più nella lista prestigiosa?

Critici istituzionali

Ricorda, la Bill & Melinda Gates Foundation è stata oggetto di molte critiche. datamouthun programma del canale pubblico francese, cita ad esempio che i soldi dell’organizzazione “Non è distribuito direttamente alle buone opere“.”La fondazione dedica solo il 5% del suo patrimonio alle donazioni, che è il minimo legale per beneficiare dell’esenzione fiscale. Mentre il 95% è investito. Fiducia (Nota: una struttura giuridica, che in questo caso funge da fondo di investimento) L’Enterprise Annex è responsabile della loro immissione nei combustibili fossili, con Total e BP, negli OGM con Monsanto e Bayer, o anche nell’industria delle armi. Un fondotinta che nutre i parassiti contro cui pretende di combattere. Charity se ne frega dell’ospedale. Un ente di beneficenza a cui non importa dell’ospedale“, come si legge nella relazione.

READ  Verso brutte notizie quando esci? Il gruppo di panetterie La Lorraine pianifica un aumento dei prezzi "senza precedenti".

nel suo libro L’arte della falsa generosità. Fondazione Bill e Melinda Gatesgiornalista Lionel Astruc Si riferisce in particolare al conflitto di interessi connesso all’organizzazione. Secondo un ex giornalista di Esprimere Basato su PubblicazioneLa Fondazione aiuta le aziende a conquistare i mercati con il pretesto della filantropia. “Spesso si scopre che le società che investono nel fondo fiduciario della fondazione […] Sono anche tra i destinatari delle donazioni. Quindi c’è un vero problema. Ciò significa che diamo denaro a un’azienda che ti porterà denaro. […] In particolare Coca-Cola, che nel 2014 ha acquisito dal fondo 138 milioni di euro di investimenti, e che ha beneficiato anche di programmi volti a formare 50.000 agricoltori alla coltivazione del frutto della passione in Kenya. (NdR: Frutta destinata alla Coca-Cola.) Per la Monsanto, questo è il più grande conflitto di interessi. Tanto che un ex alto funzionario della Monsanto fa oggi parte della squadra della fondazione. La base, in Africa, è un cavallo di Troia OGM e la Monsanto‘ spiega Lionel Astruc in un’intervista (vedi sotto).

D’altra parte, la rivista scientifica bisturi fare un’analisi Delle 1.094 sovvenzioni sanitarie globali assegnate dalla Bill & Melinda Gates Foundation tra il 1998 e il 2007. L’indagine rivela in particolare che una parte significativa delle donazioni sanitarie viene devoluta a organizzazioni statunitensi o internazionali. Una situazione che impedisce ai paesi e alle regioni che ricevono assistenza di sviluppare le proprie infrastrutture e strumenti di ricerca. L’analisi indica inoltre che l’organizzazione preferisce sostenere programmi che consentano lo sviluppo di mercati sfruttabili da parte delle imprese piuttosto che responsabilizzare la popolazione in difficoltà. “Quando ci sono due soluzioni, un rimedio naturale prodotto localmente dalla popolazione locale, e un vaccino rivenduto da un grande laboratorio al di fuori di un paese ricco, la Fondazione Gates sceglie malattie che richiedono l’apertura dei mercati, creando vaccini‘, condanna Lionel Astruc.

READ  LVMH, Kering, Socit Gnrale, Volkswagen, Vestas, Nexans, Rheinmetall, Adecco...