Agosto 10, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Axel Witsel spiega la scelta dell’Atletico Madrid: ‘Carrasco mi ha spinto un po”

Il centrocampista 33enne era molto entusiasta della sua nuova squadra: “L’Atletico è uno dei migliori club del mondo e volevo assolutamente rimanere ai massimi livelli dopo la mia avventura a Dortmund. Ricordo l’atmosfera quando siamo venuti qui mercoledì con il Legua durante la sua presentazione e in un video ha pubblicato il suo nuovo club “Dortmund e io ora siamo uno di loro. Non vedo l’ora di tornare in questa atmosfera pazza”.

Il Red Devil non ha nascosto l’importanza che aveva nella sua selezione il tecnico dell’Atletico Diego Simeone: “Ho parlato con lui due settimane fa e ho subito avuto un buon feeling. Ha detto che mi segue dal 2014, quando ha affrontato l’Atletico Zenit in la Champions League. Ho capito che mi voleva nella sua squadra e questo è importante quando si cerca un nuovo club”, ha continuato Witsel.

Anche la presenza di Yannick Carrasco, anch’egli passato per la Cina, non è stata estranea alla scelta del Liegi: “Mi ha spinto un po’”, ride e sorride. “Mi ha detto che dovevo assolutamente venire qui perché il club e soprattutto la città sono fantastici. È importante per la mia famiglia. Ma alla fine non avevo bisogno di Yannick per fare la mia scelta. Nella mia testa ero già sicuro di me stesso. .”

READ  Il Real Madrid per miracolo lascia il Manchester City e ritroverà il Liverpool in finale