Luglio 4, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Auto investe pedoni a Berlino: trovato un messaggio nell’auto del conducente

Nel centro di Berlino, un uomo ha investito dei pedoni intorno alle 10:30 del mattino. Una persona è stata uccisa. Secondo “Bild”, nell’auto dell’autore è stato trovato un messaggio che indicava un atto intenzionale.

L’auto, una Renault Clio grigio metallizzato, si è schiantata verso le 10:30 (08:30 GMT) contro la vetrina di una profumeria, provocando scalpore in questo quartiere commerciale e turistico vicino allo zoo, a ovest. La capitale, attaccata con un camion che speronava nel 2016.

Il funzionario di polizia Thelo Kablitz ha detto che il suo impiegato è stato sopraffatto dai passanti e poi immediatamente arrestato dalla polizia. Ha 29 anni ed è tedesco di origine armena.

Secondo i media popolari tedeschi CostruireNel veicolo è stato trovato un messaggio che indica un’azione intenzionale.

130 agenti di polizia e 80 vigili del fuoco

Sul posto sono stati schierati circa 130 agenti di polizia, insieme a 80 vigili del fuoco, per mettere in sicurezza la strada, fornire assistenza in loco e interrogare i testimoni.

Agenzia per la protezione ambientale.

Kaplitz ha detto che il pilota ha prima colpito un gruppo di pedoni “prima che potesse continuare la sua corsa” per 150-200 metri e poi è finito “in una finestra”.

“Ero seduto vicino alla fontana e ho sentito un forte rumore e poi ho visto qualcuno volare in aria” dopo che ha colpito l’auto, ha detto un testimone Frank Fitchen all’AFP.

Ha aggiunto che l’autista “è partito ad alta velocità sul marciapiede ma non ha azionato i freni” e poi “è tornato in strada ed è scappato”.

Un altro testimone, che ha rifiutato di essere identificato, ha confermato all’Afp di aver incontrato un “gruppo di studenti” di età “15-16” prima di correre al semaforo rosso e continuare la sua corsa “a velocità eccessiva”.

READ  L'Ucraina riconosce di soffrire "sempre di più" nel Donbass

Secondo molti media, la vittima è un insegnante che ha accompagnato questo gruppo. I giornalisti dell’Afp hanno trovato un cadavere coperto di coperte bianche e blu che giaceva sulla strada nelle ore successive alla tragedia.

Era visibile anche la Renault Clio, targata Berlino, incassata nella vetrina, con la portiera del passeggero aperta.

stupore

I fatti hanno sollevato sopracciglia, con il sindaco socialdemocratico di Berlino, Franziska Jaffe, che si è detta “molto sconvolta”, così come lo era il governo tedesco.

Germania- CRASH_ (2)
Reuters.

Soggiorna vicino alla Chiesa commemorativa, un importante monumento nella parte occidentale della capitale tedesca, situato in una delle vie dello shopping più trafficate di Berlino, Kurfürstendamm.

Anche lì, il 19 dicembre 2016, un attacco islamista con un camion di ariete ha ucciso 12 persone in un mercatino di Natale situato ai piedi della chiesa.

E negli ultimi anni ha effettuato diversi attacchi di schiacciamento in Germania da parte di conducenti con disturbi mentali.

Uno dei più gravi è stato commesso nell’aprile 2018 a Münster. Un uomo di un camioncino ha fatto irruzione in un gruppo di persone radunate davanti a un ristorante, uccidendone cinque, prima di spararsi.

Nel dicembre 2020, un guidatore ubriaco e psicotico di 51 anni ha ucciso cinque persone, incluso un bambino, e ne ha ferite gravemente altre 14 quando è entrato in una zona pedonale a Treviri poco prima di Natale.