Campania Cava de' Tirreni EVIDENZA Finanza Politica Salerno

Aumento addizionale Irpef a Cava, l’opposizione sulle barricate

Siamo Cavesi, La Fratellanza e Fratelli d’Italia contrari al provvedimento di aumento addizionale Irpef disposto dall’Amministrazione

Dopo le contestazioni del consiglio comunale di ieri, arrivano gli affondi dei gruppi di minoranza contrari all’aumento addizionale Irpef. La maggioranza ha infatti disposto una variazione che porta la tassa allo 0,8%, rispetto allo 0,52% precedendo. C’è anche un’esenzione per quanti hanno un reddito inferiore a 8 mila euro netti all’anno.

Il commento di Siamo Cavesi

«I cittadini cavesi sono costretti a pagare il prezzo dell’incapacità dell’amministrazione Servalli. Con l’aumento addizionale Irpef ampie fasce della popolazione con redditi bassi dovranno versare molto di più rispetto al passato. Una stangata che arriva in un momento in cui la crisi economica, figlia della pandemia, sta mettendo in grossa difficoltà anche le famiglie cavesi. Servalli e la sua maggioranza hanno giustificato il provvedimento con la necessità di recuperare risorse per le casse comunali. In questo modo hanno manifestato la consapevolezza della propria incapacità di gestire, ammettendo, di fatto, di non essere in grado di operare una seria revisione della spesa e meno ancora di avviare un rigoroso recupero dell’evasione.

La Fratellanza

«Abbiamo chiesto all’Amministrazione di provvedere urgentemente:

  • alla revisione della spesa comunale con monitoraggio e controllo sull’efficienza delle procedure interne nell’ambito di un’analisi della spesa pubblica nel suo complesso con approfondita indagine sulla composizione e sull’evoluzione della stessa;
  • alla cancellazione della delibera di aumento dell’Addizionale IRPEF e la riduzione di tutte le tasse comunali;
  • a predisporre un piano di risanamento della gestione del Comune da rendere pubblico ai cittadini;
  • alla trasparenza della gestione pubblica.

Anche Fratelli d’Italia, in un post su Facebook, ha fatto sapere di aver votato contro il provvedimento

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi